RCF Arena Campovolo si presenta e si prepara a mettere in vendita nuovi biglietti per Ligabue

0

Sono stati presentati oggi, al Tecnopolo di Reggio Emilia, gli eventi che si terranno alla RCF Arena Reggio Emilia.

L’inaugurazione, si sa, doveva avvenire sabato 12 settembre, con il concerto/evento di Luciano Ligabue, 30 anni in un giorno, che avrebbe festeggiato i 30 anni di carriera, poi rimandato al 19 giugno 2021 causa Covid. Presenti alla conferenza Stefano Bonaccini, Presidente della regione Emilia Romagna, Luca Vecchi, sindaco di Reggio Emilia, Claudio Maioli, manager di Ligabue, Ferdinando Salzano, Fondatore di Friends&Partners e Roberto Olivi, Presidente di Coop Service.

«È stata una straordinaria esperienza — ha detto Luca Vecchi — possiamo dire con assoluta certezza che l’opera è completata. Realizziamo l’Arena più grande d’Europa, unica nel suo genere, che mette Reggio Emilia, al centro della Music Valley Italiana. L’Arena mette a disposizione della nostra città una grande opportunità. Ma l’Arena è anche altro, è una grandissima opera di riqualificazione urbana, uno spazio pubblico di qualità, pronto a un evento da 100.000 posti, ma anche per un cinema estivo o a disposizione di un gruppo locale. Il giorno in cui porteremo 100.000 persone dentro questo luogo sarà il giorno in cui avremo sconfitto il Covid, perciò vediamo quest’arena con grande fiducia».

Come già annunciato ieri sera ai SEAT Music Awards, il primo evento, seppur in portata minore, sarà il mini-live con cui Ligabue presenterà il suo nuovo singolo: La ragazza dei tuoi sogni. «Per come ha reso importante Campovolo era giusto che fosse Luciano a inaugurare questo posto — ha dichiarato Claudio Maioli —  perciò, nonostante il rinvio, abbiamo pensato di dire all’Italia che l’Arena c’è e di presentare il nuovo singolo “La ragazza dei tuoi sogni”, in quello spiazzale lì».

Ferdinando Salzano si è soffermato sulla tenacia che Claudio Maioli ha messo in campo per realizzare questo progetto: «Perché in Europa non esiste un’arena di questo genere. Luciano si collegherà in diretta con il TG1 delle 20 e, dopo pochi minuti, eseguirà il nuovo singolo. Ma non sarà l’unico evento dell’Arena, oltre a “Una. Nessuna. Centomila.” erano pronti altri eventi che, per forza di cose non abbiamo potuto annunciare, ma che siamo pronti a fare nei prossimi mesi. Inoltre mi è stato detto che la capienza sarà di 103.000 posti, perciò conto di mettere in vendita nuovi biglietti anche per il concerto di Ligabue».

«Il Covid è stata una grande prova per tutti noi — ha detto Roberto Olivi — noi ci siamo tirati su le maniche e il progetto Arena è il risultato di questo grande lavoro. Credo che questa crisi abbia messo in luce i problemi del mondo dello spettacolo e credo che questo sistema vada rifondato, vada visto come un settore che dà cultura, ricchezza, e che perciò deve essere maggiormente finanziato. Noi siamo pronti a ripartire».

«La musica e lo sport sono i due veicoli più importanti di promozione del territorio — ha detto Stefano Bonaccinisarà importante quello che accadrà il prossimo anno. C’è tanta voglia di tornare alla vita di prima. Io credo che l’Emilia Romagna, dopo aver celebrato la Food Valley, la Motor Valley, la Wellness Valley, sia pronta per celebrare la Music Valley. La musica è vita, la musica è cultura. E la musica ci salverà».

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

La RCF Arena Reggio Emilia è stata pensata per avere spazi organizzati e modulabili in base alle esigenze: l’Arena Verde per grandi eventi internazionali da 100.000 persone (con una pendenza del 5% per garantire una visuale e un’acustica ottimali), l’Area Concerti per eventi nazionali e l’Area Accoglienza sulla quale si possono disporre strutture leggere e temporanee, che favoriscono la gestione dell’accoglienza durante i grandi eventi, ma anche l’allestimento di eventi minori.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome