Lorenzo Jovanotti: da ex meteora a popstar

0
Medicine Rocks
Jovanotti

Artista innovativo e poliedrico, pacifista attivo, cantante tra i più amati del panorama musicale italiano: Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, compie oggi 54 anni. Dopo un’iniziale gavetta come disc jockey e Dj in alcuni locali e radio della capitale, nell’aprile del 1987, utilizzando già il nome d’arte Jovanotti (nato da un errore del tipografo che sbagliò a scrivere sui manifesti il vero nome scelto, Joe Vanotti), pubblica il primo singolo,Walking, a cui fa seguito Reggae 87 (pubblicati dalla Full Time Records).

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

 

È a quel punto che la Full Time lo propone a Claudio Cecchetto, senza successo.
Solo dopo la segnalazione dell’ex moglie (Marina), che lo nota alla consolle del Lanternone di Palinuro, Cecchetto dedice di metterlo sotto contratto come presentatore a Deejay Television e come disc jockey a Radio Deejay. Lorenzo diventa in breve tempo uno dei nomi di punta della radio.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Nell’88 esce il suo primo album, Jovanotti for President. Il disco contiene anche il singolo Gimme Five, brano che contribuisce fortemente a definire il periodo d’oro di Lorenzo, portandolo a vincere il Festivalbar, come “rivelazione”, e Vota la voce come “miglior album” e “rivelazione”.
Nel 2018, nel corso del programma VH1 Storytellers, Jova racconta la genesi del brano, nato dopo l’ascolto di un altro brano presentatogli da Cecchetto, In the Night.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

La vera rivelazione dell’estate ’88 è senza dubbio Jovanotti, che domina la top 10 con ben tre singoli: Gimme five!, Gimme five 2 e Go, Jovanotti go!. Sempre nell’88 esce un altro singolo di grande successo, È qui la festa?

Pur avendo già adottato lo pseudonimo di Jovanotti, Lorenzo si propone al pubblico anche con lo pseudonimo di Gino Latino, e pubblica tre singoli: Yo, Welcome e Latino. Il progetto, ideato con Albertino di Radio Deejay, doveva confluire in un album, mai pubblicato.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

 

Un altro pseudonimo utilizzato da Lorenzo agli inizi è Jeronimo, con il quale pubblica il brano The Indian. I brani pubblicati come Gino Latino e Jeronimo sono presenti nella raccolta Jovanotti Special.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Dal Gimme five degli esordi allo straordinario progetto di Jova Beach Party dello scorso anno, e il documentario Non voglio cambiare pianeta, girato per Raiplay a inizio 2020, Lorenzo ha attraversato (con i suoi 32 anni carriera) intere generazioni, evolvendosi e lasciando sempre il segno, con brani diventati ormai cult, e veri e propri inni generazionali.
Quella che doveva essere solo una meteora dell’estate ’88, su cui nessuno avrebbe scommesso un soldo, è oggi un uomo che ha vissuto appieno, e consegna al pubblico la sua continua evoluzione artistica e personale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome