In alcune strade di Milano dei “misteriosi” manifesti preannunciano l’uscita del live di Roger Waters

0

Per qualcuno potrebbero sembrare dei semplici manifesti elettorali fuori tempo massimo oppure una sorta di incitamento in questi tempi difficili alle prese con la pandemia da Coronavirus, ma ad un occhio attento, e soprattutto per un fan dei Pink Floyd, i manifesti apparsi in questi giorni in alcune strade di Milano non nascondono nessun segreto e sono un preciso riferimento che rimanda a Roger Waters: la scritta “RESIST!“, infatti, è la stessa (e nello stesso font) che campeggiava per oltre un quarto d’ora a caratteri cubitali durante l’intervallo e nella seconda parte dello show dell’ultimo tour del bassista e fondatore dei Floyd, Us + Them.

Con questa parola, unita a frasi che richiamavano vari argomenti, da Trump a Putin passando per Facebook, Julian Assange, Israele e la Palestina e molti altri, Waters invita alla resistenza contro i nuovi fascismi, contro i profitti di guerra, contro gli armamenti, contro l’inquinamento globale, contro l’egemonia dei social network…

Non è un caso che questi manifesti siano apparsi proprio in questi giorni: è prevista per domani, dopo mesi di attesa, la pubblicazione di Us+Them, live tratto dal tour, che verrà commercializzato in diversi formati (cd, LP, dvd, blu-ray: tutte le info qui) e che è già disponibile per il noleggio e l’acquisto anche sulle piattaforme digitali, come iTunes, Apple Tv, Amazon Prime Video, Chili e Mediaset Infinity.
Se volete rileggere i nostri racconti di quei concerti potete cliccare qui per quello di Milano e qui per quello del Circo Massimo di Roma.

Qui sotto alcune immagini dei manifesti scattate per le vie di Milano:

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Andrea Giovannetti
Nato a Roma nel 1984, ma vivo a Venezia per lavoro. Musicista e cantante per passione e per diletto, completamente autodidatta, mi rilasso suonando la chitarra e la batteria. Nel tempo libero ascolto tanta musica e cerco di vedere quanti più concerti possibili, perchè sono convinto che la musica dal vivo abbia tutto un altro sapore. Mi piace viaggiare, e per dirla con le parole di Nietzsche (che dice? boh!): "Senza musica la vita sarebbe un errore".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome