Springsteen e la sua lettera arrivano in (Apple) Tv

0

Più o meno tutti gli Springsteeniani del mondo in queste settimane stanno facendo il conto alla rovescia: mancano sedici giorni all’uscita del nuovo album di Bruce (“Letter To You”) ed ecco – a farci salire ulteriormente l’ansia connaturata all’attesa – il documentario firmato dall’ormai onnipresente Thom Zimny, che racconta come è stato realizzato il nuovo disco. Il trailer è già una bella botta allo stomaco, o un tuffo al cuore, se preferite. Io ho avuto tutti e due, in rapida sequenza. Il film, prodotto da Apple TV, sarà trasmesso venerdì 23 ottobre, in contemporanea con l’uscita dell’album. Nessuna anticipazione, dunque, ma solo tre minuti per intuire che cosa ci aspetta. Vedremo molti spezzoni inediti di vecchi concerti, di un Bruce giovane e con capelli lunghi, vedremo la registrazione in presa diretta dell’intero disco, cosa che non accadeva da 36 anni, ovvero dal 1984 quando Springsteen e la E Street Band registrarono il disco suonandolo interamente dal vivo in studio. E poi vedremo tutto il processo creativo che ha portato alla realizzazione di “Letter To You”. Insomma, in mancanza di tour e concerti, Bruce prova ad essere comunque vicino al suo pubblico.

A scrivere il film-documentario è stato lo stesso Bruce ed è non soltanto una lettera d’amore all’amatissima Patti, ma anche un attestato si stima e di amicizia infinita nei confronti della E Street Band. Non manca – è non potrebbe essere altrimenti – un lungo parlato di Bruce che racconta come è nato il disco, i confronti con la band, le sensazioni, le emozioni, le chiacchiere in studio. Materiale per fan, quindi. Già impazziti per i primi due singoli pubblicati.

Il documentario sarà visibile soltanto su Apple TV+  a partire dal 23 ottobre, disponibile sulla App per I Phone, IPad, Apple TV, iPod touch, Mac, Samsung e smart tv LG, Amazon Fire TV oppure su  tv.apple.com.
Nel frattempo però possiamo goderci il trailer del documentario, già pubblicato su YouTube. Le immagini sono da brividi…

Buona visione!

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Patrizia De Rossi
Patrizia De Rossi è nata a Roma dove vive e lavora come giornalista, autrice e conduttrice di programmi radiofonici. Laureata in Letteratura Nord-Americana con la tesi La Poesia di Bruce Springsteen, nel 2014 ha pubblicato Bruce Springsteen e le donne. She’s the one (Imprimatur Editore), un libro sulle figure femminili nelle canzoni del Boss. Ha lavorato a Rai Stereo Notte, Radio M100, Radio Città Futura, Enel Radio. Tra i libri pubblicati “Ben Harper, Arriverà una luce” (Nuovi Equilibri, 2005, scritto in collaborazione con Ermanno Labianca), ”Gianna Nannini, Fiore di Ninfea” (Arcana), ”Autostop Generation" (Ultra Edizioni) e ben tre su Luciano Ligabue: “Certe notti sogno Elvis” (Giorgio Lucas Editore, 1995), “Quante cose che non sai di me – Le 7 anime di Ligabue” (Arcana, 2011) e il nuovissimo “ReStart” (Diarkos) uscito l’11 maggio 2020 in occasione del trentennale dell’uscita del primo omonimo album di Ligabue e di una carriera assolutamente straordinaria. Dal 2006 è direttore responsabile di Hitmania Magazine, periodico di musica spettacolo e culture giovanili.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome