Tiromancino: Zampaglione torna alla regia

0

Federico Zampaglione non è sicuramente un artista che ama fermarsi e cerca sempre nuovi modi di sperimentare e mettere alla prova la sua creatività.

Infatti, dopo il successo del singolo“Finchè ti va”, l’inedito che apre la strada verso il prossimo progetto discografico dei Tiromancino, Zampaglione, dopo una parentesi horror durante il lockdown con i corti Bianca e Bianca – Fase2,ha annunciato sui social il ritorno dietro la macchina da presa per un film che si intitolerà “Morrison” e le cui riprese inizieranno il prossimo 2 novembre.

Il film è tratto dal libro scritto insieme a Giacomo Gensini nel 2017 “Dove tutto è a metà” (edito da Mondadori). Zampaglione ha scritto sui suoi social: “È una storia di vita, amicizia, sentimenti e sogni che ha come sfondo il mondo della musica. Racconterò il confronto tra due musicisti… Lodo giovane e pieno di grandi sogni da dividere con la sua band e Libero, una ex popstar in cerca del grande rilancio. Sarà una nuova avventura con un team di produzione eccezionale”.

 Un progetto che arriva dopo le soddisfazioni date proprio da Finché ti va, a cui lo stesso Zampaglione tiene in modo particolare.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

 Federico infatti, parlando del brano,  ha confidato: Non è facile per me parlare di questa canzone perché ha una natura così intima e romantica che tende ad entrarmi sottopelle e a parole non riesco a descriverla bene. Va ascoltata, chiudendo gli occhi e lasciandosi andare. È stata scritta (insieme a Jason Rooney, Luigi Sarto e Camilla Capolla) a Novembre scorso, ma visti gli accadimenti ho voluto tenerla segreta e aspettare il momento giusto per farla venire alla luce.

Ora è arrivato il tempo di condividerla e mi sento emozionato come agli inizi della mia carriera”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome