“Papillon”, il terzo esplosivo album dei Dalton

0
Dalton

Uscito in pieno lockdown, vogliamo parlarvi oggi di Papillon, il terzo album dei Dalton, band da molti considerata come la punta di diamante del bootboy rock’n’roll italiano. Prodotto da Glezös e realizzato tra Roma e Carpi, l’album contiene nove brani che spaziano tra glam, post-rock e cantautorato.

Il disco si apre con un ospite d’eccezione, l’attore Marco Giallini, chiamato a recitare Li du’ gener’ umani di Gioacchino Belli. Giallini torna poi a fare capolino nel penultimo brano del disco, In disparte messi da parte (Sottoproletariato). «Quella con Marco – spiega la band – è una collaborazione nata tra amici del nostro stesso ambiente, quindi del tutto non casuale».

Dalton

Altrettanto non casuale è la scelta del titolo dell’album: «Papillon è la libertà che stringiamo tra i denti, un connubio tra colore e cattivo odore. Papillon è farfalla che diventa bruco per ridiventare farfalla, un qualcosa che cerca la fuga verso l’ignoto, il fondo che viene a galla e finalmente prende la luce».

Dalton

I Dalton nascono nel 2014 e sono Gian Lorenzo “Giallo” Abbate (voce e chitarra), Fabio Leggieri (chitarra e voce), Alessandro Catalano (basso e voce) e Alessietto (batteria e voce). Devono la loro fama soprattutto ai live di grande impatto, che li hanno portati ad essere uno dei gruppi più popolari della scena romana e non solo. Tra i loro fan si annoverano, oltre a Giallini, anche Valerio Mastandrea e Chef Rubio. In carriera hanno collezionato oltre un centinaio di concerti in Italia e all’estero, Germania e Svizzera principalmente. Avevano in programma parecchi live dopo l’uscita del disco, appuntamenti ovviamente saltati a causa del lockdown. Recentemente sono però tornati a fare qualche concerto all’aperto. I loro due precedenti album sono Come stai? (2015) e Deimalati (2017).

Dalton

La tracklist di Papillon:
0) Intro: Li du’ gener umani (Marco Giallini)
1) L’appartamento
2) Io e tu
3) Marianne
4) Se la mia pelle vuoi
5) Per Dio
6) Se
7) Qui Quo Qua
8) In disparte messi da parte (Sottoproletariato) (con Marco Giallini)
9) Senza amore

Intro e L’appartamento:

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Marco Pagliettini
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran, iniziata nel 2000 e che prosegue tuttora. Per 15 anni ho collaborato anche con il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 e fino alla sua chiusura ho curato il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome