Presentato il Festival delle Idee 2020: il programma completo

0

M9-Museo del ‘900 di Venezia Mestre, dopo le 8mila presenze della scorsa edizione, dal 15 al 18 ottobre diventa luogo di approfondimenti culturali per la II edizione del Festival delle Idee.

Il Festival è patrocinato dalla Regione del Veneto, dal Comune di Venezia e da Associazione per il patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano Valdobbiadene, con l’ideazione e la progettazione artistica di Marilisa Capuano con Tommaso Santini, organizzato da Associazione Futuro delle Idee, in collaborazione con Fondazione di Venezia, e co-organizzato da M9-Museo del ’900.

Idee per la rinascita, tema di questa edizione, sarà approfondito da Massimo Temporelli, tra uomo e tecnologia; Camila Raznovich e il viaggio; Telmo Pievani e lo sguardo di un biologo ed evoluzionista; Corrado Augias, la memoria del passato per comprendere un possibile futuro; Fiona May e Jury Chechi,  lo sport come mezzo per il cambiamento; Federico Rampini, in collegamento da New York, con la sua analisi internazionale sull’attualità e gli scenari futuri; Valeria Parrella e il suo ultimo racconto on the road al femminile; Eliana Liotta, divulgatrice scientifica, per un focus sul rapporto uomo-ambiente come punto di partenza per il rinnovamento; Vito Mancuso, la consapevolezza della propria libertà; Donato Carrisi, il punto di vista di un regista e maestro del romanzo thriller; Patrizio Roversi, un viaggio immaginario etico e sostenibile; lo chef Tino Vettorello per un focus sul cibo come risorsa; Giancarlo De Cataldo, la ripartenza vista attraverso le lente dell’esperienza nella scrittura di romanzi e per il cinema.

Domenica 18 ottobre (ore 21.45) Morgan omaggia Philippe Daverio con l’evento speciale L’ultimo dandy: al pianoforte, ricorda il Maestro e amico facendoci rivivere la sua figura. Proprio lo scorso anno si erano esibiti assieme in modo inatteso sul palco di M9, regalando al pubblico un momento magico ed emozionante.
Sul tema Idee per la rinascita, anche le voci dell’imprenditoria: Laura Valente (presidente del Museo Madre di Napoli), Margherita Amarelli (direttrice commerciale e marketing di Liquirizia Amarelli), Sara Benedetti (Event Manager VeronaFiere SpA), Roberto Bravin (AD Audi Motorclass), Lorenzo Sironi (Managing Director Italian Icons Campari Group), Marco Vidal (AD The Marchant of Venice, Direttore Commerciale Mavive SpA).

Alcuni ospiti del Festival saranno anche al Padiglione Venezia ai Giardini della Biennale, inseriti nel progetto “Aperture Straordinarie” curato da Giovanna Zabotti: il 24 ottobre (ore 15.30) l’autore e produttore discografico Mogol e lo scrittore e giornalista Emilio Casalini (ore 17.00); il 25 ottobre il medico e divulgatore scientifico Filippo Ongaro (ore 16.30).

EVENTI MULTIMEDIALI
Sul tema del festival, il video artist e regista Fabio Massimo Iaquone racconta le idee degli ospiti con la proiezione di loro pensieri.
Patrizio Roversi, al termine del suo incontro, presenta in auditorium il progetto in Virtual Reality Coi piedi nell’acqua, un’immersione a 360° nelle risaie piemontesi.

INFORMAZIONI
Gli incontri saranno contingentati nel rispetto delle norme vigenti per garantire la sicurezza di artisti e pubblico. In tutta l’area di M9 saranno messe in atto le dovute misure sanitarie anti-Covid e saranno segnalate le precauzioni da adottare per poter accedere agli eventi.
Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria sul sito www.festivalidee.it. fino ad esaurimento posti.
È richiesto di presentarsi sul luogo dell’evento almeno 30 minuti prima dell’inizio.
Chi non potrà assistere agli incontri e ha già prenotato, è pregato di disdire scrivendo a , così da lasciare il posto ad altre prenotazioni.

Eventi in streaming sulle pagine Facebook del Museo M9 (https://www.facebook.com/M9museum) e del Festival delle Idee (https://www.facebook.com/festivalidee).

IL TEMA – Idee per la rinascita
Nascere non basta. È per rinascere che siamo nati. Ogni giorno” (Pablo Neruda).

Il 2020 è stato un anno particolare, un anno che ha rivoluzionato le nostre priorità e che ci ha portato a guardare il mondo con occhi nuovi, ad aprire lo sguardo sulla nostra vita, sulla nostra quotidianità, sui nostri obiettivi, in modo diverso da quanto succedeva solo qualche mese prima.
In un momento così peculiare, la seconda edizione del “Festival delle Idee” non poteva che interrogarsi sul “contemporaneo”, poiché è qui ed ora che si sta riscrivendo la “Storia”, e sulla ricerca di una Bellezza che, nonostante tutto, ci attende, sempre, se la sappiamo e la vogliamo cogliere. Su di essa e sull’analisi di un “nuovo domani” si focalizzerà il Festival che, per la sua seconda edizione, si dedicherà alle Idee per la rinascita. Questo il tema che gli ospiti sono chiamati ad affrontare, con le loro visioni di apertura, fiducia, voglia di cambiamento, plasmate dalle loro esperienze artistiche, professionali, di vita.
Il racconto intimo e colloquiale continuerà ad essere il filo rosso del Festival, per fornire preziosi consigli e spunti educativi al pubblico e ai giovani, per stupire con analisi e visioni di futuro fuori dagli schemi.
Questo dopo una prima edizione cui hanno assistito oltre 8mila spettatori, a cui si aggiungono oltre 30mila visite al sito internet del festival e 390mila persone raggiunte con i social network.

M9 – Museo del ‘900
È il grande museo inaugurato a Venezia Mestre il 1° dicembre 2018, che racconta il Novecento italiano in modo innovativo: le tecnologie impiegate, la vastità e profondità delle informazioni, i suoni, le voci di repertorio, offrono ai visitatori l’incredibile esperienza di immergersi in un passato interattivo. M9 è un polo culturale di respiro internazionale e rappresenta l’intervento più importante della Fondazione di Venezia per contribuire allo sviluppo della terraferma veneziana. Nuovissimo nella concezione e negli spazi, M9 è stato progettato dallo studio berlinese Sauerbruch Hutton e si ispira alle più avanzate esperienze di rigenerazione urbana, proponendo un format nel quale cultura multimediale, architettura sostenibile, tecnologia, servizi per i cittadini viaggiano sullo stesso binario per favorire crescita e benessere della collettività.
www.m9museum.it

Programma

M9 – Museo del ’900
15 ottobre: Massimo Temporelli, Laura Valente, Telmo Pievani, Donato Carrisi, Camila Raznovich
16 ottobre: Roberto Bravin, Marco Vidal, Valeria Parrella, Tino Vettorello e Claudio De Min, Federico Rampini (in collegamento streaming), Marianna Aprile, Luca Ricolfi (in collegamento streaming), Corrado Augias
17 ottobre: Sara Benedetti, Lorenzo di Lasplassas, Giancarlo De Cataldo, Vito Mancuso, Jury Chechi e Fiona May
18 ottobre: Lorenzo Sironi, Daniele Vicari, Margherita Amarelli, Emilia Costantini, Patrizio Roversi, Eliana Liotta, Morgan.

Padiglione Venezia
24 ottobre: Mogol, Emilio Casalini
25 ottobre: Filippo Ongaro

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Andrea Giovannetti
Nato a Roma nel 1984, ma vivo a Venezia per lavoro. Musicista e cantante per passione e per diletto, completamente autodidatta, mi rilasso suonando la chitarra e la batteria. Nel tempo libero ascolto tanta musica e cerco di vedere quanti più concerti possibili, perchè sono convinto che la musica dal vivo abbia tutto un altro sapore. Mi piace viaggiare, e per dirla con le parole di Nietzsche (che dice? boh!): "Senza musica la vita sarebbe un errore".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome