Weekend al cinema, arriva “La vita straordinaria di David Copperfield”

0
La vita straordinaria di David Copperfield

Anche in questo fine settimana, nonostante il periodo non felicissimo, escono diversi nuovi film. E non mancano le proposte interessanti.

La vita straordinaria di David Copperfield di Armando Iannucci è l’ennesima trasposizione cinematografica del classico di Charles Dickens. Ciò che differenzia questo film da altri precedenti è lo stile, improntato all’ironia, come nelle corde del regista scozzese, già autore di Morto Stalin, se ne fa un altro. Formano il cast, fra gli altri, Dev Patel, Tilda Swinton e Hugh Laurie (si, Dr. House, proprio lui).

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

The Secret – Le verità nascoste di Yuval Adler è ambientato negli Stati Uniti, negli anni successivi alla fine della Seconda guerra mondiale. La protagonista (Noomi Rapace) è una donna sopravvissuta all’Olocausto, convinta che il nuovo vicino di casa sia l’aguzzino che torturava lei e la sua famiglia durante gli anni della guerra. Cercherà di vendicarsi, mentre il marito inizierà a dubitare di lei.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Imprevisti digitali di Gustave Kervern e Benoît Delépine è una commedia franco-belga che per protagonisti due donne ed un uomo che vivono nello stesso complesso residenziale ed hanno in comune il fatto di essere vittime, sia pure in modo diverso, di social media e tecnologia. Si coalizzeranno per muovere battaglia ai colossi di Internet.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Lockdown all’italiana è il primo film firmato da regista da Enrico Vanzina, noto soprattutto per le innumerevoli sceneggiature dei film diretti dal fratello Carlo. Preceduto da numerose polemiche sull’opportunità di ironizzare su un periodo drammatico e non ancora metabolizzato del nostro presente, il film è incentrato sulle vicende di due coppie in crisi, costrette a prolungare la coabitazione a causa del lockdown. Gli attori principali sono Ezio Greggio, Paola Minaccioni, Ricky Memphis e Martina Stella.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alessandra – Un grande amore e niente più di Pasquale Falcone è una commedia musicale che ha per protagonista una giovane donna che si innamora di un ragazzo, senza sapere che si tratta del fratellastro. I due hanno infatti lo stesso padre, un uomo che la giovane non ha mai conosciuto, perché scappato dopo aver saputo che la sua fidanzatina era incinta. Fra gli attori c’è anche Sergio Muniz.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Il fine settimana porta sugli schermi anche un film d’animazione italiano, Trash di Francesco Dafano e Luca Della Grotta. Come si può intuire dal titolo, i protagonisti della storia sono i rifiuti, oggetti abbandonati, che riprendono vita dopo il tramonto. Rifiuti che cercano una seconda occasione per tornare ad essere oggetti utili.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome