Jack Jaselli: «Sono orgoglioso di essere stato scelto per il tributo ufficiale a Jeff Buckley»

0
jack jaselli ultimo addio inetervista

Jack Jaselli è l’artista italiano che è stato scelto per l’evento, organizzato dalla Columbia ogni anno a Brooklyn, per rendere omaggio ad un grande musica: Jeff Buckley.

È stato Jack stesso a comunicarci la notizia durante la nostra intervista in occasione dell’uscita del suo ultimo brano dal titolo Ultimo Addio, che inaugura la collaborazione con INRI.

“Sono molto felice perché mi hanno scelto come artista italiano per partecipare al tributo ufficiale a Jeff Buckley, che solitamente si svolge a Brooklyn, ma quest’anno purtroppo non sarà così. È stato uno delle mie più grandi influenze musicali. L’evento andrà in onda, in streaming, a novembre. Non è un vero e proprio live, ma è come se lo fosse”.

Ultimo Addio, che vede la produzione anche di Carlo Di Francesco, anticipa le sonorità, il modo di raccontare il nostro rapportarci con i sentimenti e con gli altri attraverso sonorità blues e rock, essenza dell’identità artistica di Jaselli, in un nuovo album.

“Il filo conduttore dell’album è la volontà di recuperare alcune sonorità: un manifesto sonoro del futuro. Ho già pre-prodotto e prodotto alcuni brani insieme a Carlo Di Francesco: hanno una direzione musicale, atmosfere musicali, che seguono la scia di Ultimo Addio. I testi raccontano, senza filtri, sia di vicende personali che di tematiche che riguardano il mondo”

Crediti di Ultimo Addio: Musica: Jack Jaselli, Max Elli / Testi: Jack Jaselli / Produzione e arrangiamenti: Carlo Di Francesco e Max Elli / Chitarre, basso: Max Elli / Batterie: Matteo Di Francesco

Tutto questo e molto altro nella nostra video intervista!

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Irma Ciccarelli
Classe 93, anno in cui David Bowie pubblica Black Tie White Nois. Campana di nascita, adottata dalla toscana Cortona (sì, la stessa di Jovanotti), da qualche anno vivo a Milano, di cui mi sono innamorata il 29 giugno del 2013. Perché ricordo la data? Perché a San Siro c’erano i Bon Jovi a infiammare il palco, ed io ero lì a sognare di intervistare la band. Ed eccomi qui: giornalista e studente di musicologia, il mio mantra è Long Live Rock, ma guai a chi disprezza i cantautori….e Beethoven (non il cane).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome