X Factor 2020, selezioni finite: chi sono i dodici finalisti

0
X Factor

Con le Last Call (quest’anno le hanno chiamate così, si vede che Home Visit è passato di moda) si è conclusa questa sera la fase preliminare dell’edizione 2020 di X Factor, la quattordicesima nella storia della versione italiana del talent show, anche quest’anno trasmesso da Sky.

Molte le novità, a cominciare dai giudici, tutti nuovi rispetto alla passata stagione e due al debutto assoluto. Sono Emma (under uomini), Hell Raton (under donne), Manuel Agnelli (gruppi) e Mika (over). Confermatissimo è invece il conduttore Alessandro Cattelan.
L’altra grande novità di questa prima fase del programma è stata l’assenza del pubblico. Il Covid-19 ha ovviamente obbligato la produzione a rivedere le modalità delle selezioni. Sono mancati applausi, fischi e risate, i giudici sono stati lasciati soli a decidere sul futuro dei concorrenti, senza poter valutare le reazioni di un pubblico in carne ed ossa.

Il primo a dover ridurre da cinque a tre i talenti rimasti in gara è stato Hell Raton, accompagnato per l’occasione da Lazza e Mara Sattei. All’esordio nel ruolo, Manuelito ha fatto le scelte giuste puntando sulle ragazze con più personalità e, nello stesso tempo, portatrici di una proposta in qualche modo originale. Le sue concorrenti sono Casadilego, Cmqmartina e Mydrama.

Poi è toccato a Mika, accompagnato da Francesco Vezzoli. L’artista nato a Beirut, alla sua quarta esperienza come giudice, ha lavorato di bilancino, per cercare di portare ai live tre proposte diverse fra di loro. Anche in questo caso scelte condivisibili. La sua squadra è formata da Eda Marì, Vergo e N.A.I.P..

Manuel Agnelli ha deciso di farsi aiutare da Gipi. Anche il leader degli Afterhours è alla sua quarta esperienza da giudice ed ovviamente è arrivato alle Last Call con le idee già chiare. Scontate già alla vigilia era la scelta di Melancholia e Little Pieces of Marmelade, per il terzo posto ha scelto i Manitoba, protagonisti stasera di un’ottima performance. Forse però la proposta raffinata dei Wime avrebbe meritato più considerazione.

Emma invece è all’esordio ad X Factor, ma certo il mondo dei talent lo conosce a menadito. E chi meglio di Dardust poteva scegliere per farsi aiutare nell’ingrato compito di eliminare due ragazzi? Il problema di Emma è però nato durante le selezioni. Arrivata alle last call con una cinquina debole, ha per forza di cose dovuto scegliere un terzetto che sembra un gradino sotto rispetto a quello degli altri giudici. I suoi tre talenti sono Filippo Santi, Blue Phelix e Blind.

Riuscirà X Factor a rinascere, dopo un’edizione non di grande successo come quella dello scorso anno? La voglia di cambiamento si avverte fortissima, mentre i dodici finalisti strizzano l’occhio, come è inevitabile, alla musica in voga in questo momento. Ci sono però almeno un paio di proposte “folli” che potrebbero scompaginare le carte. Le squadre da battere sembrano quelle di Hell Raton e Manuel Agnelli, ma X Factor insegna che strada facendo tutto può succedere.

Noi comunque ci sbilanciamo e segnaliamo i nostri quattro favoriti, uno per categoria: Cmqmartina (under donne), N.A.I.P. (over), Melancholia (gruppi), Filippo Santi (under uomini).

Giovedì prossimo dunque inizieranno i live. Il giorno dopo, venerdì 30 ottobre, uscirà X Factor Mixtape 2020: all’interno 12 tracce, una per ogni talento, con i brani che saranno eseguiti durante la prima puntata. E’ già disponibile il pre-save (cliccate qui).

Ricapitoliamo i nomi dei dodici concorrenti scelti dai giudici:
UNDER UOMINI (giudice Emma): Filippo Santi, Blue Phelix, Blind
UNDER DONNE (giudice Hell Raton): Casadilego, Cmqmartina, Mydrama
OVER (giudice Mika): Eda Marì, Vergo, N.A.I.P.
GRUPPI (giudice Manuel Agnelli): Melancholia, Little Pieces of Marmelade, Manitoba

Questi i talenti eliminati stasera:
UNDER DONNE: Ale, Daria Huber
UNDER UOMINI: Leo Meconi, Roccuzzo
OVER: Kaima, Disarmo
GRUPPI: Yellow Monday, Wime

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Marco Pagliettini
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran, iniziata nel 2000 e che prosegue tuttora. Per 15 anni ho collaborato anche con il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 e fino alla sua chiusura ho curato il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome