Mara Maionchi positiva al Covid: è in ospedale. Condizioni non preoccupanti.

0
Mara Maionchi

La nota discografica e talent scout Mara Maionchi è stata ricoverata in un ospedale milanese nella giornata di oggi, 23 ottobre, dopo essere risultata positiva al Coronavirus. Le sue condizioni non destano particolare preoccupazione.

A quanto pare la discografica 79enne avrebbe contratto il virus sul set del programma televisivo Italia’s Got Talent, che si sta rivelando un vero e proprio focolaio. Si sono infatti riscontrati diversi casi positivi sia nel cast che tra i tecnici.

Dal profilo di Alberto Salerno, noto produttore e autore, nonchè marito della Maionchi, una nota rassicurante sulla produttrice: “Mara è ok, la stanno seguendo bene, niente di cui preoccuparsi, anche se potremo dirlo davvero solo quando sarà dimessa, cosa che potrebbe avvenire tra qualche giorno”. Anche Salerno è risultato positivo, ma in forma lieve.

Prima della Maionchi, a contrarre il virus all’interno del programma Italia’s Got Talent  è stata Federica Pellegrini. La nuotatrice negli scorsi giorni ha commentato il decorso della malattia, manifestando alcuni dei sintomi più comuni del Covid, come perdita del gusto e dell’olfatto.

La campionessa aveva rivelato l’esito del tampone attraverso un video messaggio: “Lo aveva raccontato con un video pubblicato sul suo profilo Instagram, un videomessaggio registrato mentre era ancora scossa, poco dopo avere appreso l’esito del tampone: “Ho appena ricevuto la brutta notizia: oggi pomeriggio ho fatto il tampone e l’esito è positivo. Sono positiva al covid. Ho sentito forti dolori, mi è venuto mal di gola durante la sessione di allenamento di ieri. Sono tornata a casa e mi sono sottoposta al test e l’esito è positivo. Mi spiace un sacco perché lunedì sarei dovuta partire per Budapest, cominciando a gareggiare. Cosa che avevo bisogno e voglia di fare. Ovviamente adesso non sarà più così. Mi spiace davvero tanto per tutto: per me perché avevo iniziato l’anno al meglio. Mi stavo allenando bene, non vedevo l’ora di ricominciare una stagione normale, nella normalità delle gare e nella normalità di tutto e invece ci rifermiamo di nuovo. Non so se ridere o piangere anche se si può vedere ho pianto fino adesso. Adesso cercherò di prendere il lato positivo della cosa, anche se per adesso mi sfugge. E ora iniziano i 10 giorni di quarantena a casa”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome