Ricchi e Buoni. Un libro importante sul filantrocapitalismo.

0
https://www.emi.it/ricchi-e-buoni

Il filantrocapitalismo, al di là della parola oggettivamente brutta e complessa, rappresenta una riflessione quanto mai necessaria e importante in un momento di fragilità della nostra tenuta umana e filosofica.

L’autrice, Nicoletta Dentico, giornalista, è esperta di cooperazione internazionale e salute globale.

Dopo una lunga esperienza con Mani Tese, ha coordinato in Italia la Campagna per la messa al bando delle mine vincitrice del Premio Nobel per la Pace nel 1997, e diretto in Italia Medici Senza Frontiere (MSF) – premio Nobel per la Pace nel 1999 – con un ruolo di primo piano nel lancio e promozione della Campagna internazionale per l’Accesso ai Farmaci Essenziali. Co-fondatrice dell’Osservatorio Italiano sulla Salute Globale (Oisg), ha lavorato a Ginevra per Drugs for Neglected Diseases Initiative (DNDi) e poi per l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms). Più di recente è stata per alcuni anni responsabile della sezione internazionale della Fondazione Lelio Basso. Dal 2013 al 2019 è stata consigliera di amministrazione di Banca Popolare Etica e vicepresidente della Fondazione Finanza Etica. Dalla fine del 2019 dirige il programma di salute globale di Society for International Development (SID).

Il concetto che esprime e sottolinea dall’interno di una lunga esperienza nel settore è quello relativo alla beneficenza da parte dei grandi capitalisti, soprattutto nordamericani.

«Il liquido amniotico della filantropia è la disuguaglianza» .

Le idee sulle quali ci invita a riflettere in modo spesso doloroso la Dentico sono quelle relative alla verità, laddove la ricerca della verità è l’obbiettivo di una vita degna di essere vissuta, con un particolare pensiero a quanto abbiamo bisogno ora, in tempi di pandemia e lockdown, della verità.

Verità che ci viene negata da parte di una categoria che è miseramente fallita nel descrivere l’impatto della pandemia e le sue conseguenze, il giornalismo e i mass media.

I meccanismi che si celano dietro la presupposta “bontà” dei ricchissimi è esaminata e inchiodata quasi entomologicamente, come fosse una farfalla da osservare.

«Funziona così: se i poveri diventano consumatori non saranno più emarginati. E da clienti possono riguadagnarsi la loro dignità»

Dobbiamo difendere la verità la nostra verità ma anche sostenere la nostra coscienza.

Nicoletta Dentico ci fornisce gli strumenti, documentati e storicizzati in modo comprensibile, per diradare l’oscurità delle trame in movimento sopra e attorno a noi.

«Ho imparato da diffidare dalla narrazione legnosa sulla “lotta alla povertà”. Basterebbe una frazione di quanto si spende in armi, poco più dell’1% del prodotto interno lordo mondiale, per invertire la rotta».

Trovate il libro qui:

https://www.emi.it/ricchi-e-buoni

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome