Sfera Ebbasta presenta “Famoso”. Ma lui non c’è.

0

Presentato quest’oggi alla stampa Famoso, il film in uscita a mezzanotte (27 ottobre) su Amazon Prime Video. Un progetto ambizioso che mira al mercato internazionale, così come il disco omonimo, in uscita il 20 novembre. Un progetto in cui si racconta la genesi di Sfera Ebbasta, dalla periferia milanese a star.

Sono sempre una persona prima di un personaggio”, cita il trapper. Ma la citazione suona un po’ “stonata”, e vi spiego perché.
Il progetto è sì presentato nel dettaglio e con cura da chi l’ha sviluppato e dal suo ufficio stampa, ma MANCA il cantante. Sfera Ebbasta non c’è. Una scelta, quella del “re della trap”, che definirei irrispettosa nei confronti di tutte le persone che sono “riunite” a promuovere il “suo” progetto.
Finalmente, a chiusa della conferenza, un collega di Repubblica fa la domanda che credo ronzi nella testa di tutti noi: “perché non c’è Sfera Ebbasta?”. La giustificazione del suo staff è morbida e immediata: “ci siamo noi del team che spieghiamo il film”.
Giustificazione che non può essere accettata.

E ora passiamo al film.

Famoso è un docu/film diretto da Pepsy Romanoff, un racconto dagli esordi del trapper, da Cinisello agli States, dove il cantante ha registrato anche i pezzi del disco in uscita a novembre. Oltre al personaggio, gli amici di una vita, i parenti (la mamma) e i collaboratori più stretti raccontano il percorso che ha portato Sfera Ebbasta dalle case popolari della periferia ai palchi dei palazzetti sold out.
Prima ha consegnato le pizze, poi ha lavorato come apprendista elettricista, e poi in un bar. Si è dato da fare, sapeva che altrimenti non avrebbe avuto la mia spalla”, racconta la mamma nella pellicola.

Il produttore Charlie Charles spiega invece come si sono conosciuti: “l’ho conosciuto attraverso il web. Ci siamo trovati in un Mc, e da lì è nato tutto il progetto. Faceva parte della cerchia di persone in cui credevo, e volevo spingerlo in qualche modo. All’epoca avevamo deciso che ogni venerdì sarebbe venuto da me in studio a registrare. Poi dormiva sul divano dello studio e il giorno dopo tornava a casa”.

In questo lavoro c’è anche la partecipazione di Marracash, uno dei primi artisti ad aver creduto in lui: “ho pensato subito che avesse qualcosa, anche attraverso le immagini”.
Di peso non trascurabile poi la testimonianza di artisti della scena mondiale, che considerano ormai il trapper italiano come un “fratello”, uno al loro pari, uno che oggi siede in studio al loro fianco.

Il progetto “Sfera”, come sottolinea Pablo Shablo (produttore e manager del trapper) ha il privilegio di solcare i confini internazionali, riuscendo ad esportare dopo quasi vent’anni da Tiziano Ferro, un artista italiano fuori dal confini del Bel Paese.
Si collocherà come l’italiano che fa il rap, cosa inusuale: all’estero sono abituati alla musica italiana tradizionale. Nessuno spera di arrivare al disco di platino negli Stati Uniti, ma speriamo di averci visto giusto”, è la sua chiusa.

La pellicola è anche l’occasione per assistere in anteprima alla lavorazione del disco omonimo. Alle immagini della lavorazione si alternano filmati inediti della carriera di Sfera Ebbasta, partendo sempre dagli inizi (2014) ad oggi.

Sfera racconta nel film di non essere mai entrato nel Forum d’Assago prima della sua esibizione. E proprio dal palazzetto milanese, che ha segnato il suo successo nazionale, partiranno due speciali anteprime del tour 2021: il 13 e 14 settembre. Le date sono programmate per settembre del prossimo anno (e in prevendita dal 4 novembre) in quanto si auspica per quella data una ripresa della normalità dei live, costituendo di fatto anche un “messaggio di speranza” per una ripartenza vera e propria. L’artista si impegna comunque a garantire il rimborso qualora i concerti dovessero essere rinviati a causa dell’emergenza sanitaria.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Tracklist album – Famoso
Bottiglie Privè
Abracadabra (feat.Future)
Baby (feat. J Balvin)
Macarena (feat.Offset)
Hollywood
Tik Tok (feat. Marracash & Guè Pequeno)
Male
Giovani Re
Gelosi
6 AM
Salam Alaikum (feat. 7ARI & Steve Aoki)
Gangang (feat.Lil Mosey)
$€ Freestyle

 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Maria Francesca Troisi
Campana verace, trascorre gli anni degli studi tra Salerno, Milano e Roma. Appassionata da sempre di scrittura e musica, matura negli anni diverse esperienze nel campo dell’informazione e spettacolo, ricoprendo il ruolo di giornalista, blogger e ufficio stampa per siti di musica, quotidiani, e associazioni culturali.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome