27 Ottobre 1952, nasce Roberto Benigni

0

 “vorrei ringraziare i miei genitori a Vergaio, un paesino in Italia. Mi hanno dato il dono più grande: la povertà”

Passerà alla storia per questo singolare ringraziamento alla cerimonia degli Oscar nel 1999 il Robertaccio nazionale, quando con il suo La vita è bella, commovente (e controverso) omaggio alla vita in un periodo tragico della nostra storia, vincerà il Premio per il Miglior Attore Protagonista, uno dei soli 5 attori ad averlo vinto senza pronunciare una parola in inglese (un’altra è Sophia Loren).

Nato in realtà a Manciano Misericordia (AR), e dopo essere stato brevemente seminarista, la sua carriera inizia con la gavetta in spettacoli come cantante e cabarettista alle Feste dell’Unità (fervente sostenitore del PCI prima , e dei Democratici poi; è stato anche uno dei più strenui e costanti oppositori di Berlusconi, voce dell’opposizione anche all’estero), fino a farsi notare per la Radio e la Televisione, e a esordire al cinema nel 1977 con Berlinguer ti voglio bene di Giuseppe Bertolucci, che passa alla storia per una bestemmia (bonaria) lunghissima; ma è nel 1984 che ha la sua consacrazione definitiva, quando dirige e interpreta a 4 mani con Massimo Troisi, forse il miglior film comico italiano degli anni ’80, ovvero Non ci resta che piangere, che ha un enorme successo commerciale.

Da lì in poi, il resto è storia, inclusa la fama internazionale: Johnny Stecchino, Il mostro, il già citato La vita è bella, le collaborazioni con Fellini, Jarmusch, Edwards, persino Woody Allen, La Divina Commedia, i 10 Comandamenti… e il cerchio per l’ex seminarista si chiude.

Per ora il suo ultimo regalo per noi è il magnifico Geppetto nel Pinocchio di Matteo Garrone.

Altre ricorrenze

  • 1939, nasce John Cleese, attore di Un pesce di nome Wanda, e uno dei Monty Python
  • 1955, esce Gioventù bruciata, film con James Dean che segna un’epoca
  • 1960, esce Tutti a casa, il capolavoro di Luigi Comencini con Alberto Sordi
  • 1990, muore Ugo Tognazzi, monumento del cinema italiano. Amici miei, Romanzo popolare, Il federale, I mostri

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome