28 Ottobre 1959, esce La Grande Guerra

0

«Io dico che se vinciamo questa guerra con i mezzi che abbiamo, siamo davvero un grande esercito.»

Forse il film italiano più importante di tutti i tempi. Addirittura? Sì.

La Grande Guerra di Mario Monicelli, a quasi 60 anni dalla sua uscita, è un film quasi perfetto da ogni punto di vista, e forse il film che meglio sintetizza l’italianità, con i suoi difetti, ma anche con i suoi pregi.

Film accuratissimo da un punto di vista storico e visivo, è il primo che abbatte la retorica della 1° Guerra Mondiale (al pari di Orizzonti di Gloria di Kubrick, del 1957), vista fino ad allora (grazie anche al periodo fascista) come un conflitto fatto di eroi indomiti e ufficiali nobili tutti tesi al sacrificio per la patria; stavolta, invece, siamo di fronte a un esercito di poveri cristi da mille regioni e con mille accenti, buttati nella mischia al macello, con solo davvero due armi: una irresistibile voglia di vivere, e la fede nel compagno accanto. Il sacrificio finale del milanese Busacca e del romano Jacovacci, amici improbabili ma fino alla fine, ed eroi necessari quando davvero conta, rappresenta la sintesi del nostro spirito nazionale.

Straordinaria l’intuzione di Monicelli che mette insieme Vittorio Gassman e Alberto Sordi, invertendo le loro parti abituali: e così Gassman seppe far ridere, e Sordi far piangere. Stratosferico monumento del cinema italiano.

Altre ricorrenze

  • 1936, nasce Nino Castelnuovo, attore di Giorno per giorno disperatamente e Rocco e i suoi fratelli
  • 1962, nasce Daphne Zuniga, attrice di Balle spaziali e La mosca 2
  • 1967, nasce Julia Roberts, attrice di Pretty woman, Notting Hill, Premio Oscar per Erin Brockovich
  • 1974, nasce Joaquin Phoenix, attore de Il gladiatore e Vizio di forma
  • 1999, esce The Insider di Michael Mann, film denuncia contro le multinazionali del tabacco
  • 2007, muore Guido Nicheli, l’icona del milanese bauscia (in TV I ragazzi della 3a C, al cinema Yuppies)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome