Alberto Lombardi: “Con l’aiuto di Bob Clearmountain, fonico di Springsteen e Rolling Stones”

0
alberto lombardi intervista

Ho tre anime artistiche: quella professionale, con cui collaboro con altri artisti, quella del cantautore, e quella del chitarrista acustico”. Si presenta così Alberto Lombardi, nel parlarci del suo ultimo singolo, Rich, estratto dall’album Home. Il lavoro vede al mixaggio un fonico di caratura, Bob Clearmountain, che ha accompagnato artisti come Springsteen e Rolling Stones.

Dopo tanti anni di collaborazioni con diversi artisti internazionali, dai Green Day ai Coldplay, ho notato un diverso tipo di approccio rispetto al nostro: gli americani tendono a fare le cose in grande, ma soprattutto sono molti concentrati sul feeling, sul risultato e poco sui dettagli formali. L’importante è che funzioni, il resto non conta”, racconta il cantante. Al progetto discografico di Lombardi hanno partecipato le cantanti storiche degli Chic: Norma Jean Wright e Luci Martin. Home ha ricevuto anche apprezzamenti di rilievo. Nile Rodgers, produttore di Bowie e Madonna, ha detto del disco: Killing! Such great musicianship!” (Fortissimo, grandi capacità musicali).

Un’altra particolarità di questo progetto musicale è che non sarà fruibile sugli store digitali, ma disponibile solo in cd e vinile tramite crowdfunding. A tal proposito Lombardi dice: “Home non è uscito in streaming, quindi chi vuole ascoltarlo è costretto a comprarselo. Mi piaceva l’idea di ricreare questo rapporto diretto tra chi fa musica e chi ascolta: tu mi dai qualche soldo e io posso continuare a fare altra musica”.

Nel corso dell’intervista abbiamo parlato anche di politica, toccando la correlazione tra l’esposizione degli artisti a eventi di particolare rilievo, come le elezioni presidenziali americane.È giusto che Springsteen si sia esposto così tanto perchè è un momento molto particolare e una voce così importante come la sua deve ricordare ai lettori le conseguenze della propria scelta: altri 4 anni di Trump hanno un significato. L’America ha un ruolo importantissimo nell’organizzazione mondiale. L’intervento di Springsteen è politicamente utile. Personalmente, avrei voluto Bernie Sanders”.

Intervista Alberto Lombardi 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Irma Ciccarelli
Classe 93, anno in cui David Bowie pubblica Black Tie White Nois. Campana di nascita, adottata dalla toscana Cortona (sì, la stessa di Jovanotti), da qualche anno vivo a Milano, di cui mi sono innamorata il 29 giugno del 2013. Perché ricordo la data? Perché a San Siro c’erano i Bon Jovi a infiammare il palco, ed io ero lì a sognare di intervistare la band. Ed eccomi qui: giornalista e studente di musicologia, il mio mantra è Long Live Rock, ma guai a chi disprezza i cantautori….e Beethoven (non il cane).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome