Ermal Meta disattiva l’account Twitter

0
© Impressioni61

Arriva sempre la cosiddetta goccia che fa traboccare il vaso. E purtroppo quella “goccia” è arrivata oggi, dopo l’ennesimo attacco gratuito ricevuto sui social. Ermal Meta ha deciso di disattivare il suo account su Twitter tra il dispiacere dei tanti lupi che lo seguono su quella piattaforma.

Queste le poche parole che il cantautore ha scelto di usare per spiegare “l’improvvisa” (ma neanche tanto) scomparsa dal social:

Ciao amici, ho disattivato l’account di Twitter per un po’. Stava diventando troppo tossico per me. Spero mi comprenderete. Ci vediamo su instagram 💛

Il clima era teso già da un po’ di tempo a questa parte, e in più di un’occasione il cantautore aveva dovuto rispondere ad attacchi gratuiti (spesso anche offese) da parte degli utenti per una qualsiasi delle sue esternazioni. Ermal ha dimostrato più volte di seguire attentamente quello che veniva scritto su Twitter e che lo riguardasse, e spesso aveva anche scelto di rispondere agli utenti per difendere le proprie ragioni (a volte anche in modo tagliente, come nel suo stile).

I social, si sa, sono un po’ come piazze pubbliche, in cui tutti si sentono autorizzati ad esprimere un’opinione, o per meglio dire un giudizio, su qualsiasi argomento di discussione, senza rendersi conto che dall’altra parte dello schermo c’è una persona in carne ed ossa e non un pupazzo.

Ermal è uno dei pochi che gestisce in prima persona i suoi account sui social e proprio per questo Twitter è stato, per tanto tempo, il social preferito di Ermal e del suo pubblico, un “luogo” dove interagire in modo quasi diretto, fosse anche con un semplice like. L’incantesimo adesso sembra essersi spezzato (si spera solo momentaneamente), ma è anche vero che, se pure le cose torneranno al loro posto, non sarà lo stesso. E questo dispiace.

Speriamo di rincontrarlo presto, specialmente fuori dai social, per condividere un po’ di buona musica sulla quale (ne siamo certi) è al lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome