Il grande passo. Anteo #Iorestoinsala

Due fratelli, uno che sta per andare sulla luna. Davvero?

0

Il grande passo
di Antonio Padovan
con Stefano Fresi, Giuseppe Battiston, Flavio Bucci, Francesco Roder, Camilla Filippi

Anteo CityLife sale virtuali

Che scommessa pazza. Mario e Dario, fratelli per parte di padre, Mario (Fresi) irrequieto ferramenta a Roma, Dario (Battiston) ingegnere aerospaziale in una cascina nel Polesine trasformata in centro di controllo spaziale autarchico. Dario ha cercato di far partire per la Luna un razzo fatto in casa. Romantico? Per il vicinato e il paese è un problema da trattamento sanitario obbligatorio (pericoloso, forse per sè e per gli altri). Mario va ad accudire il recalcitrante Dario, per evitargli l’ospedale psichiatrico, ma poi capisce che il sangue non è acqua, che la tenera follia è di famiglia, che forse non è follia: Dario, per quanto bizzarro, è davvero un ingegnere aerospaziale. E c’è chi lo osserva… Tenero, minimale, indeciso tra osare l’indimostrabile o limitarsi a usare il pazzo progetto di Dario come metafora di un bisogno interiore, il film di Padovan è come quello che mostra: una scommessa enorme con mezzi esili su cui però non te la senti di dir male, anche per il  malessere che si sente nell’aria. Il titolo viene dalla frase di Armstrong quando saltò dalla scaletta sulla Luna (“un piccolo passo per un uomo, un grande passo per l’umanità”) e ti lascia col dubbio della retorica e uno sberleffo. Nella parte dello strano padre dei due fratelli, Flavio Bucci appena prima della morte.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome