The Midnight Sky

Il fantacatastrofico di sopravvivenza meditabonda diretto e interpretato da Clooney

0

The Midnight Sky
di George Clooney
con George Clooney, Felicity Jones, Kyle Chandler, David Oyelowo, Tiffany Boone

Su Netflix

Un’astronave torna da una luna di Giove, dove ha scoperto un mondo abitabile. Sulla Terra del 2049, invivibile dopo un “evento” catastrofico che non viene mai davvero spiegato, tutti stanno per nascondersi in rifugi sotterranei. Resta un uomo solo in una base artica evacuata: lo scienziato Augustine di Clooney è malato a morte, ma si lava il sangue in solitudine per riuscire a parlare con l’astronave. In realtà non è solo: nella base sembra essere stata dimenticata una bambina: Iris, disegna il suo nome con un fiore e non parla mai. Il vecchio scienziato e la bambina tentano di raggiungere un avamposto da cui poter trasmettere all’astronave. Il film di Clooney ha tre ambienti: la solitudine polare dei due viaggiatori nel bianco, la solitudine spaziale degli astronauti nel buio, i ricordi dello scienziato che ha sacrificato alla ricerca il suo unico grande amore. I tre ambienti, non è difficile intuirlo, hanno un collegamento che nel finale si chiarirà, ma ci vorrà davvero molta pazienza. Fantascienza pensosa, denuncia ecologica, meditazione sul tempo e rinascita della civiltà: forse un po’ troppo per un film solo, ma abbastanza in tema per un Natale in pandemia. Dal romanzo di Lily Brooks-Dalton Good Morning, Midnight (da noi La distanza tra le stelle, ed.Nord) sceneggiato dal Mark L. Smith di Revenant e molti horror.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome