Questa sera La La Land su Rai 3, il film che vinse l’Oscar per dieci secondi

0
La La Land

Quattordici candidature (record assoluto) e sei statuine portate a casa: è questo lo score di La La Land, che questa sera Rai 3 trasmetterà alle 21.20, in occasione della Notte degli Oscar del 2017. Vinsero il premio, fra gli altri, Damien Chazelle come miglior regista ed Emma Stone come migliore attrice protagonista. Incredibilmente però i giurati votarono il dimenticato Moonlight come miglior film ed un po’ a sorpresa scelsero il comunque bravissimo Casey Affleck come miglior attore, invece del favoritissimo Ryan Gosling.

Forse ricorderete anche l’incredibile equivoco al momento della proclamazione del film vincitore, con Faye Dunaway e Warren Beatty che prima annunciarono La La Land, per poi essere corretti con il cast del film di Chazelle già sul palco. Paradossalmente l’Oscar non fu l’unico premio scippato al film. Alla Mostra di Venezia del 2016 gli fu infatti preferito The Woman Who Left – La donna che se ne è andata, film filippino lungo quattro ore che certo in pochi ricordano. In ogni caso, complessivamente, in diversi contesti, il film vinse qualcosa come 125 premi. Un buon numero di riconoscimenti, non c’è che dire.

L’incredibile gaffe alla Notte degli Oscar:

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Il film, girato in otto settimane nell’estate del 2015, come è noto è una commedia musicale che racconta il tormentato amore tra un musicista jazz e un’aspirante attrice. Sia Emma Stone che Ryan Gosling presero ovviamente per mesi lezioni di ballo e Gosling anche di pianoforte. Le performance al piano sono di Justin Hurwitz, ma Gosling imparò talmente bene lo strumento che non sono mai state usate controfigure nelle scene in cui suona. Prima di La La Land, Emma Stone e Ryan Gosling avevano già recitato insieme in due film: Crazy, Stupid, Love e Gangster Squad. Per qualche curiosità in più su Ryan Gosling cliccate qui.

Damien Chazelle ha dichiarato di essersi ispirato ai musical del regista francese Jacques Demy per il tipo di film ed al regista tedesco Max Ophuls per i movimenti di macchina. Anche i due suoi precedenti film erano dedicati alla musica: Guy and Madeline on a Park Bench richiamava la tradizione dei musical, mentre Whiplash era ambientato in un conservatorio.

Due canzoni del film sono state cantate dal vivo sul set: Audition e City of Stars. Fra gli attori del film figura anche John Legend, nella parte di Keith, il musicista che chiede al protagonista di entrare nella sua band emergente. Legend, che è coautore di Start A Fire, per l’occasione imparò a suonare la chitarra.

La scena più celebre del film è forse quella iniziale, girata in autostrada e sotto un caldo torrido. Gli attori e ballerini impegnati sono trenta:

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Marco Pagliettini
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran, iniziata nel 2000 e che prosegue tuttora. Per 15 anni ho collaborato anche con il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 e fino alla sua chiusura ho curato il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome