The Kolors: “Il coraggio di essere incoscienti”. Tra anni’80 e Vasco

0

Tempo di nuova musica per i The Kolors, in uscita con il singolo Mal di gola, disponibile a partire da venerdì 29 gennaio per Island Records. Un brano in cui continua il viaggio nelle sonorità anni Ottanta di Stash, Alex e Daniele, che “hanno condizionato artisticamente e umanamente la band”, e un percorso iniziato con Pensare male (e ancor prima Assenzio).

Mal di gola segue il successo di Non è vero (15 maggio 2020), che ha “suonato” per tutta l’estate, raggiungendo senza fatica 5 milioni di visualizzazioni su YouTube. Lo studio meticoloso dei suoni, i testi mai banali, e la ricerca sonora (analogica) continua, fanno della band una delle più innovative e internazionali del panorama italiano, capace di strizzare l’occhio al gusto del pubblico senza minare la propria identità.

Dopo l’omaggio a Pino Daniele con Non è vero, con Mal di gola la citazione è tutta per Vasco Rossi. “Me l’ha detto Vasco, siamo solo noi”: il riferimento al brano del 1981 è lapalissiano. “Il concetto di siamo solo noi è relativo a un passport generazionale”, racconta il frontman del gruppo. “Ho deciso di citare Vasco perché quella frase ha una sola identità: la sua”.

Il nuovo singolo, che ha il sapore di un primo assaggio in vista dell’atteso album di inediti, a distanza di quattro anni da You (2017), è stato scritto da Stash con Davide Simonetta, Simone Cremonini, Alessandro Raina e prodotto da Stash insieme ai Daddy’s Groove.

Abbiamo incontrato Stash via Zoom per farci raccontare la genesi del brano. Non sono mancati i riferimenti ai live bloccati causa Covid e una replica a chi li vuole tra i grandi esclusi di Sanremo 2021.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome