La scuola nella foresta, un film di Emanuela Zuccalà

Giovedì 4 febbraio 2021 ore 19 in streaming, la pellicola dedicata alla tradizione ancestrale subita da 200 milioni di donne, sarà presentata dalla regista

0
Foto film La scuola nella foresta

In occasione della Giornata Internazionale contro le mutilazioni genitali femminili

Per 200 milioni di donne al mondo, il passaggio dall’infanzia all’età adulta è marchiato con il sangue di una mutilazione genitale. È una tradizione ancestrale che sottomette le donne nella sofferenza, e che viene ancora praticata in 30 paesi del mondo, di cui 27 nel continente africano. In Liberia, lo Stato che paradossalmente è stato il primo, in Africa, ha eletto una donna presidente, la mutilazione genitale è ancora legale. Il rito di iniziazione di una società segreta di sole donne è chiamato Sande (custode della cultura degli avi) e diffuso in 11 delle 15 contee del Paese. Nelle sue scuole nella foresta, il cui “esame d’ammissione” è il taglio del clitoride, le bambine, totalmente analfabete, imparano la sottomissione agli anziani, e accettano così il loro ruolo di mogli sottomesse ai loro mariti e di madri. Queste scuole sono regolarmente autorizzate dal ministero degli Interni e il Parlamento liberiano non è in grado di mettere fuori legge questa pratica disumana. Fortunatamente in molti Paesi africani dopo decenni di battaglie, le mutilazione genitali sono state ridotte e punibili per legge, mentre in Liberia la battaglia è ancora ben lontana da essere vinta. Il film, diretto da Emanuela Zuccalà, con la fotografia di Valeria Scrilatti, è incentrato sulle testimonianze di tre attiviste liberiane che rischiano la vita per opporsi a Sande. Giovedì 4 febbraio 2021 alle 19 in diretta streaming sulle pagine facebook di Zona e OpenDDB, prima della proiezione, la regista e la responsabile della fotografia insieme a Giulia Schiavoni (No Peace Without Justice) e alla giornalista africanista Stefania Ragusa, introdurranno l’argomento.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome