Elio Cipri, padre di Syria, picchiato in un bar: aveva chiesto di indossare la mascherina

0

“Mio padre è stato preso per il collo e ha ricevuto un pugno da un signore che si aggirava per il bar Vanni, a Roma, senza mascherina”. La denuncia di Syria via social per l’aggressione subita dal padre, Luciano Cipressi, in arte Elio Cipri, discografico e oggi direttore di Radio Italia Anni ’60. Cipri è stato picchiato nel bar vicino piazza Mazzini, Roma. La sua “colpa”? Aveva chiesto a un signore di indossare la mascherina di protezione.

“Queste cose non dovrebbero accadere mai – scrive Syria nel post social – Mi dispiace papà, tutto questo perché la gente è incivile e tu hai fatto benissimo a denunciare questo individuo all’interno di un bar. Sono molto triste per l’accaduto. Si è spaventato molto ed ha subito un bel trauma, ma lui è una roccia e tutto passerà!”.

La cantante ammonisce i comportamenti irresponsabili: “Non bisogna abbassare la guardia, le mascherine vanno indossate perché ci proteggono e proteggono il prossimo. E non abbiate mai paura di denunciare. La gente irresponsabile in luoghi pubblici al chiuso deve essere allontanata immediatamente se non rispetta il protocollo e non sta seduta nel proprio tavolo, se è al ristorante o consuma al banco il tempo necessario. Questo signore non aveva proprio la mascherina ed è stato ripreso perché si è comportato irresponsabilmente per diverso tempo all’interno del locale”.

La reazione violenta alla richiesta di indossare la mascherina costa a Cipressi un “trauma facciale e dieci giorni di prognosi”.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Campana verace, trascorre gli anni degli studi tra Salerno, Milano e Roma. Appassionata da sempre di scrittura e musica, matura negli anni diverse esperienze nel campo dell’informazione e spettacolo, ricoprendo il ruolo di giornalista, blogger e ufficio stampa per siti di musica, quotidiani, e associazioni culturali.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome