Addio al dj Claudio Coccoluto, maestro della consolle

0

Uno dei più grandi dj di sempre non c’è più.
Stiamo parlando di Claudio Coccoluto, noto anche come dj Cocco, morto stamattina a soli 59 anni nella sua casa di Cassino dopo aver combattuto per un anno contro una malattia, che alla fine non gli ha lasciato scampo.
L’artista lascia la moglie Paola e i due figli Gianmaria e Gaia.

Tra i primi a dare la notizia e a rendergli omaggio c’è Giancarlino (al secolo Giancarlo Battafarano), con cui nel 1996 aveva fondato il Goa Club di Roma, locale storico della Capitale ed unico in Italia a finire nelle riviste specializzate di settore come uno tra i migliori club del mondo: «Se ne va il maestro più grande e l’amico di sempre. Ha dato cultura alla musica nei club come dj e artista fuori dal coro. Sempre pronto a metterci la faccia con i media sia per gli aspetti gioiosi sia per i problemi del nostro settore. Con lui se ne va una parte di me».

Coccoluto aveva iniziato a fare il dj giocando con i giradischi nel negozio di elettrodomestici del padre, a Gaeta, sua città natale.
Nel 1978 esordisce come speaker radiofonico a Radio Andromeda, emittente privata sempre della cittadina sul litorale laziale, ed in qualche anno è riuscito a fare di questa passione una professione vera e propria, specializzandosi in una variante della musica elettronica da lui stesso definita “underground” ed affermandosi in Italia e all’estero come uno dei dj più conosciuti ed influenti dei decenni successivi, tanto da essere il primo dj europeo ad esibirsi al mitico Sound Factory Bar di New York.

Il suo ultimo dj set l’aveva tenuto poco prima di Natale, lo scorso 21 dicembre, in diretta streaming dal suo studio casalingo, sul canale YouTube Panasonic, e ve lo proponiamo qui sotto:

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Andrea Giovannetti
Nato a Roma nel 1984, ma vivo a Venezia per lavoro. Musicista e cantante per passione e per diletto, completamente autodidatta, mi rilasso suonando la chitarra e la batteria. Nel tempo libero ascolto tanta musica e cerco di vedere quanti più concerti possibili, perchè sono convinto che la musica dal vivo abbia tutto un altro sapore. Mi piace viaggiare, e per dirla con le parole di Nietzsche (che dice? boh!): "Senza musica la vita sarebbe un errore".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome