Avincola racconta il nuovo album “Turisti”: «Storie di un immaginario metropolitano»

0
avincola sanremo 2021

Il cantautore romano Avincola, Simone Avincola all’anagrafe, è uno degli artisti delle Nuove Proposte di questa 71esima edizione del Festival di Sanremo. Lo abbiamo intervistato.

Oltre ovviamente che del Festival, abbiamo parlato del suo nuovo album dal titoloTuristi composto da 11 brani, tra cui GOAL! , brano che ha portato sul palco dell’Ariston.

Ecco cosa ci ha detto Avincola: “Tursti è un album cantautorale. Insieme al produttore artistico, Emiliano Bonafede, abbiamo cercato di mischiare e fondere la mia passione per gli anni ’70 e la sua per la musica di oggi, ottenendo una visione più acustica dei pezzi in un’ambientazione moderna. Il titolo vuol’essere di buon auspicio, specie in questo periodo. “

Sanremo non rappresenta la prima esperienza musicale dell’artista che ha già partecipato, ricevendo molti riconoscimenti, ad altri concorsi come il Premio Stefano Rosso, Premio Botteghe d’Autore, Premio PIVI Siae (2013) e il Premio MEI Cinema (2013). Non solo, il suo è un percorso fatto di incontri con artisti  importanti come Riccardo Sinigallia, Freak Antoni (Skiantos), Paolo Giovenchi e Fiorello.

Tra i progetti futuri, sono in programma due live: il 17 dicembre al Monk di Roma e il 18 dicembre al Biko di Milano.

Ecco la nostra videointervista.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Il testo di “Goal!”

Voglio stare bene
Stare bene e basta
Ma io giro la testa
E tu giri la pasta
E le padelle scintillano
E i nostri cuori si bruciano
Smettila di cucinare
Ti prego, smettila di cucinare
Quando la faremo finita di prenderci a pugni con le parole?
Quando la faremo finita di prenderci a calci con le parole?
Amore
Che ne sai? Che ne sai? Dimmi che ne sai
Magari domani cambiamo vita
Che ne sai? Che ne sai? Dimmi che ne sai
Magari faccio goal! Vinciamo la partita
Voglio un gran finale
Come certi film in tv
Tu che mi stringi la mano
E poi ce ne andiamo
E non torniamo più
Sarebbe bello finire così
Come fanno in quelle scene lì
Lei che non si sente sola e ride
Ecco i titoli di coda: Fine.
Quando la faremo finita di prenderci a pugni con le parole?
Quando la faremo finita di prenderci a calci con le parole?
Amore
Che ne sai? Che ne sai? Dimmi che ne sai
Magari domani cambiamo vita
Che ne sai? Che ne sai? Dimmi che ne sai
Magari faccio goal! Vinciamo la partita
Che ne sai? Che ne sai? Dimmi che ne sai
Magari domani cambiamo vita
Che ne sai? Che ne sai?
Magari faccio goal! Magari…

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Irma Ciccarelli
Classe 93, anno in cui David Bowie pubblica Black Tie White Nois. Campana di nascita, adottata dalla toscana Cortona (sì, la stessa di Jovanotti), da qualche anno vivo a Milano, di cui mi sono innamorata il 29 giugno del 2013. Perché ricordo la data? Perché a San Siro c’erano i Bon Jovi a infiammare il palco, ed io ero lì a sognare di intervistare la band. Ed eccomi qui: giornalista e studente di musicologia, il mio mantra è Long Live Rock, ma guai a chi disprezza i cantautori….e Beethoven (non il cane).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome