Quel genio di Max Gazzè: vestito da Leonardo Da Vinci, con una band di cartonato

1
Max Gazzè

Un’esibizione geniale e folle: Max Gazzè sul palco dell’Ariston veste i panni di Leonardo Da Vinci. Con un brano in gara intitolato Il farmacista, l’artista ha pensato bene di vestirsi da inventore e scienziato italiano, per la prima serata del Festival. Leonardo d’altronde è uno dei maggiori farmacisti di tutti i secoli, precursore del metodo scientifico moderno basato sulla sperimentazione. L’immagine del cantautore è curata nel dettaglio: nasce da una ricerca presso gli archivi della storica costumeria Tirelli di Roma (creatrice di abiti iconici che hanno fatto la storia del cinema italiano e internazionale), curato a quattro mani dallo stesso Gazzè con lo stilista Lorenzo Oddo che lo seguirà in tutte le serate del Festival. Barba e parrucche sono invece create da Rocchetti & Rocchetti che realizza da più di un secolo parrucche per cinema, teatro, televisione e moda. Il Farmacista Leonardo è anche il protagonista del video in uscita domani sui canali ufficiali di Gazzè.

Svelata anche l’identità della misteriosa band, la Trifluoperaziona Monstery Band, che avrebbe accompagnato Gazzè in quel di Sanremo: l’improbabile band in realtà è composta da cartonati, con le identità della Regina Elisabetta alla batteria, Marilyn Monroe ai cori, Jimi Hendrix alla chitarra, Paul McCartney al basso e Igor alle tastiere. Le Immagini sono realizzate dall’artista Alessandro Baronciani, fumettista e illustratore che collabora con le principali case editrici, riviste musicali e agenzie di comunicazione italiane. La band a fine esibizione è eliminata dal Festival, per mancata performance. Gazzè prosegue da solo il suo Festival. “Si può fare!”.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome