L’invasione social di “Musica Leggerissima” di Colapesce e Dimartino

0

Hanno vinto il premio della sala stampa Web-Radio-TV Lucio Dalla, il loro pezzo – già nella settimana del Festival – è stato il brano sanremese più passato dalle radio e si sono classificati al quarto posto, a un passo dal podio.

Questa posizione in classifica, però, pare stare un po’ stretta al grande pubblico. Soprattutto ai Twitter e Instagram addicted, perché per il web i vincitori di Sanremo sono proprio loro: Colapesce e Dimartino.

La loro Musica leggerissima è infatti nella top 200 degli ascolti mondiali su Spotify, segno che, oltre ai radiofonici, anche e soprattutto gli ascoltatori delle piattaforme digitali  hanno apprezzato e “streammato” il pezzo sanremese del duo di cantautori. Un brano che in poco più di una settimana ha letteralmente invaso i social network.

Il video di Cristiano Malgioglio e Mara Venier che insieme a Colapesce e Dimartino ballano Musica leggerissima a Domenica In è infatti diventato virale e lo stesso paroliere Malgioglio lo ha pubblicato sul suo profilo.

Nelle Instagram stories e nei reel, poi, la canticchiano, la ballano e la ascoltano da giorni anche Gianni Morandi, Eros Ramazzotti, Tiziano Ferro, Nicola Savino, Pamela Prati, Anna Dello Russo, Victoria Cabello, Ambra, i The Jackal e tanti altri.

Si sono moltiplicati i commenti degli utenti che non riescono a togliersi il motivetto leggero (anzi leggerissimo!) dalla testa, tanto che nella serata di ieri “Musica leggerissima” è entrato in tendenza su Twitter, senza un apparente motivo ma solo per via delle menzioni. Ha raggiunto le 6920 citazioni, “gareggiando” quasi alla pari con I’hashtag #HarryMeghanTV8 mentre l’intervista agli ex duchi del Sussex andava in onda su TV8.

Anche i meme sul brano di Colapesce e Dimartino si sono moltiplicati, ma non si tratta di ironia nei confronti di nessuno, è una dimostrazione di vero e sincero apprezzamento. Perché anche le immagini ironiche create da pagine come Socialisti Gaudenti, Sapore di male o Tu sei in quarantena Harry (che riporta ogni citazione collocabile in questa epoca, al mondo del maghetto Harry Potter) e tutti gli altri profili di satira, servono proprio a sottolineare l’allegra “dipendenza” che il pezzo ha creato negli ascoltatori che non possono più farne a meno. Citazioni del brano vengono inserite accanto a immagini di film cult, nei titoli al posto di altre celeberrime canzoni o, come spesso accade, diventano lo spunto per immagini che spianano la strada a Musica leggerissima nell’olimpo della cultura pop dei social.

E sono proprio gli utenti social, in questi giorni, ad aver incoronato la canzone come la migliore ascoltata sul palco di questo Sanremo: c’è chi la canta, chi ne scrive frammenti, chi la sceglie (tantissimi) come sottofondo alle Instagram stories, chi semplicemente ammette di non riuscire a togliersela dalla testa e chi addirittura si diverte a creare dei brevi montaggi video sotto cui inserire il ritornello del brano.

A ballare virtualmente Musica leggerissima, quindi, ora, ci sono proprio tutti.

Da Uma Thurman e John Travolta nella celebre scena di Pulp fiction a Nino d’Angelo nello spezzone di uno dei suoi film di gioventù. Da Spadino di Suburra in discoteca a Jake Gyllenhal con le cuffie per la strada. Dai protagonisti delle sit-com anni 90 Friends e La Tata fino ai beniamini Disney dei primi anni 2000 de Il mondo di Patty e Violetta. E tanti, tanti altri ancora.

Se anche voi volete ballarla, magari assieme a Colapesce e Dimartino, non disperate perché il modo c’è: i cantautori proprio nella giornata di ieri hanno rilasciato il loro filtro Instagram personalizzato che permette a chiunque lo salvi di “entrare” nel videoclip del brano e  imitare gli ormai celebri passi della coreografia sotto la palla da discoteca. Con un click tutti possono quindi ritrovarsi a ballare – da remoto –  accanto  ai due artisti che hanno conquistato il cuore del web.

Che dire allora, se non: METTI UN PO’ DI MUSICA LEGGERA PERCHÈ HO VOGLIA DI NIENTE, ANZI LEGGERISSIMA!

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome