Al via il 30° Festival del Cinema Africano, Asia e America Latina- Fescaaal

Dal 20 al 28 marzo 2021 online su Mymovies.it proiezioni, incontri con gli autori, eventi speciali e multidisciplinari ispirati alle culture dei tre continenti

0
Manifesto 30° Festival Cinema Africa, Asia e America Latina

Cinquanta film con ventidue anteprime italiane, tre europee e una prima mondiale

È un anniversario speciale e un traguardo importante per il Festival del Cinema Africano, Asia e America Latina, organizzato e promosso da Associazione COE. L’occasione per una riflessione sulla mission del Festival: promuovere la conoscenza delle cinematografie dei tre continenti per contribuire ad accrescere la diversità culturale dell’offerta cinematografica in Italia come occasione di dialogo, innovazione e creatività. Trent’anni di attività che confermano la manifestazione come simbolo di una società in continua evoluzione. Il film d’apertura sarà Lea nuit des rois (sabato 20 marzo ore 20.30 su Mymovies) del regista franco-avoriano Philippe Lacote, una delle più importanti pellicole dell’Africa sub-sahariana dell’ultimo decennio. In questa edizione vi sarà una sezione speciale intitolata Donne sull’orlo di cambiare il mondo, una selezione di 5 film recenti di registe provenienti da Africa, Asia e America Latina, opere di cineaste che, attraverso il loro talento, stanno contribuendo al cambiamento sociale e culturale del loro paese. Tra i film in programma Le reve de Noura di Hinde Boujemaa (Tunisia), Scales di Shahad Ameen (Arabia Saudita). Nel Concorso Lungometraggi Finestre sul Mondo, dieci film in prima nazionale tra i quali Nuestras Madres di César Diaz, la dolorosa memoria della guerra civile in Guatemala, Adam di Maryam Touzani (Marocco), storia di due donne emarginate. Proveniente dalla Corea è Scattered Night di Lee Jihyoung, un inquietante quadro familiare e dal Kenya il documentario Solfie di Sam Soko, la lotta politica di un giovane leader. Nel Concorso Extr’A è prevista l’anteprima italiana di Talking Dreams di Bruno Rocchi e ancora L’armée rouge di Luca Ciriello sulla comunità ivoriana di Napoli; Celles qui restent della regista siciliana Ester Sparatore incentrato su di un gruppo di donne che si battono contro l’oblio sociale dei loro cari e This is Not Cricket di Jacopo de Bertoldi, un viaggio nel cuore di un quartiere multietnico di Roma sulle tracce di due ragazzini che sognano di diventare star del cricket. L’accesso a tutti i film è con abbonamento acquistabile su Mymovies.it: Abbonamento standard Prisma 10 Euro; abbonamento sostenitore Gold 30 Euro.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome