Le 10 canzoni in gara per il Premio Amnesty

0
Premio Amnesty

Sono rappresentate molte generazioni, molti generi musicali e molte tematiche nelle dieci canzoni che Amnesty International Italia e Voci per la Libertà hanno scelto come candidate quest’anno al Premio Amnesty International Italia nella sezione Big, lo storico riconoscimento che va a brani sui diritti umani pubblicati da nomi affermati della musica italiana nell’anno precedente.

Sono in lizza in questa edizione (in ordine alfabetico per artista, tra parentesi il nome degli autori):

Eugenio Bennato con W chi non conta niente (Bennato);

Samuele Bersani con Le Abbagnale (Bersani);

Coma_Cose feat. Stabber con La rabbia (Mesiano / Zanardelli / Tartaglini);

Fulminacci con Un fatto tuo personale (Uttinacci / Dezi / Mungai / Uttinacci);

J-Ax feat. Paola Turci con Siamesi (Aleotti / Anania / Del Pace / Turci / Bonomo / Chiaravalli / Garifo);

Levante con Tikibombom (Lagona);

Francesca Michielin e Måneskin con Stato di natura (Michielin / Levy / Michielin);

Negramaro Dalle mie parti (Sangiorgi);

Chadia Rodriguez feat. Federica Carta con Bella così (Crdarnakh / Ettorre / Gianclaudio / Fracchiolla / Dagani);

Yo Yo Mundi con Il silenzio che si sente (Archetti Maestri).

Il vincitore sarà premiato durante la prossima edizione, la ventiquattresima, di Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty, in programma dal 23 al 25 luglio a Rosolina Mare (Rovigo).

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Redazione
Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome