A Barcellona si è svolto un concerto con 5.000 spettatori

0
Barcellona concerto

Quello che si è svolto ieri sera al Palau St. Jordi di Barcellona è stato un concerto vero, come quelli che si svolgevano fino a poco più di un anno fa: 5.000 spettatori, tutti accalcati e accomunati dalla voglia di ballare e cantare insieme, a godersi uno show della rockband catalana Love of Lesbian.

Attenzione: non è stato un evento fuorilegge, ma autorizzato dalle autorità sanitarie locali. Tutto si è svolto seguendo un protocollo molto rigoroso. Alcune ore prima del concerto, tutti gli spettatori si sono sottoposti a un test rapido antigenico, ricevendo poco dopo sul cellulare uno speciale codice che serviva a validare il biglietto acquistato in precedenza. Nel costo del biglietto (tra i 23 e i 28 euro) erano inclusi sia il test, sia una mascherina di tipo FFP2, che era obbligatorio indossare per tutta la durata dell’evento, ad eccezione di quando ci si spostava nelle aree in cui si poteva mangiare e bere.

Ovviamente l’intero Palau St. Jordi è stato sanificato prima dell’evento, e un team medico ha supervisionato il tutto. Secondo quanto dichiarato dagli organizzatori, sarebbero soltanto sei gli spettatori che sono risultati positivi al test antigenico, e quindi è stato loro vietato l’ingresso. Ma tutti gli altri hanno potuto assistere allo show senza restrizioni particolari.

Questa in realtà non è la prima volta che viene fatto un esperimento del genere, anche se quelle precedenti avevano un numero di spettatori decisamente inferiore. A dicembre, sempre a Barcellona, era stato organizzato un concerto in un club per 500 spettatori. E subito dopo era stato fatto un esperimento analogo per un festival olandese, il Lowlands, al quale erano stati ammessi 1.500 spettatori (in quel caso i positivi erano risultati essere 26).

Secondo quanto scrive il quotidiano spagnolo La Vanguardia, il concerto dei Love of Lesbian si è svolto in modo assolutamente tranquillo, senza alcun incidente ed è stato salutato con grande entusiasmo dal pubblico. Insomma, un esperimento riuscito che fa ben sperare in un ritorno, speriamo non troppo in là nel tempo, dei concerti dal vivo.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Redazione
Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome