GionnyScandal: “Bisogna riappropriarsi della libertà di vivere e di amare”

0

Esce venerdì 7 Maggio in fisico e digitale “Anti” il nuovo album d’inediti di GionnyScandal, giovane rapper di casa nostra. Il disco segna l’approdo di Gionny nel mondo musicale del pop – punk, e ha l’intenzione di volersi mostrare realmente per quello che è senza fardelli e inutili congetture.

Dopo l’uscita dei singoli “Salvami” e “Coca & Whisky”, attraverso “Anti” Gionny intende lanciare un messaggio di libertà in ogni sua forma, sdoganando ogni tabù: la libertà di essere come si vuole, la libertà di amare qualsiasi sesso, essendo di qualsiasi sesso, mostrandosi per quello che si è veramente, senza filtri e false ipocrisie di sorta. Nella copertina del disco l’artista si rivela così per la prima volta senza veli, nudo, accompagnato solo dalla sua  chitarra.

Anti – dichiara GionnyScandal – è un disco pop punk genere con il quale mi sono formato sin da ragazzo e che non ho mai smesso di seguire. Anti divine pertanto uno slogan, un messaggio forte e chiaro di libertà in ogni sua forma e genere. Un disco per tutti quelli che sono diversi e che sono fieri di esserlo, per tutti quelli che sono stati messi da parte, per tutti i ribelli che sono contro il sistema. Con questo nuovo lavoro desidero farmi portavoce di moltissime categorie sociali spesso considerate deboli o emarginate solo perché controcorrente o considerate “diverse”. In questo disco sono finalmente io, ho raggiunto una nuova maturità e consapevolezza del mio essere artista, sono libero da ansie, paranoie e inutili paure …. ora finalmente quando sono in studio sono felice della musica che sto facendo, non che prima non lo fossi, ma la mia vera identità musicale è sempre stata questa. Mi mancava suonare la chitarra distorta, mi mancava scrivere senza filtri, GionnyScandal, quello autentico, è questo”

“Un anno fa ero in studio con il mio produttore solo che c’era qualcosa che non andava.”- ammette Gionny-“ Finchè non mi sono reso conto di non essere soddisfatto delle canzoni che uscivano litigando con il mio produttore. Lavorando aun giro di chitarra pop punk ho capito che forse la causa del fatto che fossi insoddisfatto era perché non ero soddisfatto della musica che stavo facendo. Da lì è nato il titolo del progetto. Anti come anti-commerciale, sdoganando questo messaggio di libertà. La libertà di fare il genere che volevo, e la libertà di amare. Un argomento da affrontare soprattutto in questo periodo storico. Quindi ho iniziato a lavorarare al disco come mai prima. Con questo disco spero di riportare il senso di libertà e sul mercato questo genere saturo di trap, rap e pop.”

Il duetto con Pierre Bouvier dei Simple Plan è sicuramente una delle cose che rende più felice Gionny: “Avevo il poster da piccolino nella mia cameretta quindi fare un duetto con lui è pazzesco. Per dare credibilità al progetto ci voleva qualcuno che fosse uno dei massimi esponenti del genere. Ho scritto al diretto interessato su instagram, con zero speranze in merito, chiedendogli se voleva fare un pezzo insieme. Dopo 20 giorni vedo un messaggio su Instagram ed era Pierre che mi ha risposto “Si facciamolo”. Credevo di aver scritto ad un omonimo o una fan page. Mi sembrava di aver vinto al super enalotto. Gli ho mandato un pezzo, Nicotina, e poi lui è sparito per 15 giorni. Poi mi ha dato il suo numero e mi ha videochiamato per dare il pezzo su facetime. Ero ancora più incredulo, e ha scritto il ritornello di Nicotina davanti a me. Qualcosa fuori dalla realtà, per me. Pierre è una persona incredibile e stra umile, mi ha scritto ringraziandomi per averlo coinvolto nel disco e che la canzone era bellissima.”- racconta Gionny.

“Non c’è un filo conduttore nel disco, ma c’è un fil rouge comunque.”- spiega-“ Il primo pezzo che apre Anti non è il classico introspettivo che ero abituato a fare. Demoni non è pop punk ma emo punk, per esempio. Diciamo per il 5% il disco è emo trap, il 90% punk. Non volevo risultare paraculo, volevo andare fino in fondo. “-precisa. “Non sentirmi più soddisfatto è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. La quarantena dellos corso anno mi ha fatto capire che la musica è fare ciò che ti fa stare meglio. Voglio essere felice facendo ciò che mi piace fare, e non pensare semplicemente al ritornello come va su Spotify. L’obiettivo di questo disco non è la classifica, come successo col precedente. L’ho fatto per riportare il pop punk in Italia, e voglio che i ragazzini invece di andare a prendere per il culo due persone dello stesso sesso che si baciano vadano a comprare la chitarra e inizino a suonare. Questo disco è completamente fuori moda per il mercato attuale. Però potrebbe essere un discorso soggettivo e magari è di moda per chi non ha mai smesso di ascoltare questo genere. La moda poi cambia, ciò che conta è il messaggio. Mi auguro che questa mia scelta appaghi. “

Anche sui contenuti Gionny non ha voluto porsi limiti e problemi:

“Ho sempre pensato che l’educazione non la debba dare un artisto ma i genitori. Per questo disco non ho pensato e ho voluto levare qualsiasi filtro, altrimenti avrei continuato ad essere insoddisfatto. Non mi sono posto problemi, altrimenti sarebbe il disco di tutti e non il mio.”

Gionny spera che questo periodo possa essere l’inizio di una nuova vita per il punk, il rock e le chitarre:

“Credo sia l’anno buono per la libertà di genere perché non ho mai visto tante chitarre in giro, tipo i Maneskin a Sanremo. Tanti miei fan mi hanno cover di Salvami e mi hanno scritto che avrebbero voluto imparare a suonare uno strumento. C’è un piccolo segnale di interessamento che non pensavo ci potesse essere. “

“Ho voluto cambiare le linee melodiche ma la scrittura è rimasta la stessa”- afferma Gionny- “Ci sono tanti ragazzini che stanno provando ad emergere, non proprio pop punk. Un ragazzo mi ha scritto su Inastagram mandandomi una demo ed era veramente valida. Mi piacerebbe fare una sorta di sotto scena come ha fatto Sfera Ebbasta con la trap.”

Il disco sarà disponibile in versione cd standard, versione cd autografata esclusiva su Amazon e in specialissima deluxe edition (cd, felpa e plettro). Il pre – order del nuovo lavoro è già disponibile al seguente link https://gionnyscandal.lnk.to/ANTI

 

TRACKLIST “ANTI”

  1. CHE NE SAI TE
  2. GIORNI TRISTI
  3. DEMONI
  4. 3e33
  5. DESIRÈE
  6. NICOTINA FEAT PIERRE BOUVIER from SIMPLE PLAN
  7. KILLER
  8. MOSTRO SOTTO AL LETTO
  9. NUVOLE
  10. BALLO CON IL DIAVOLO
  11. PROSSIMA FERMATA TU
  12. COCA & WHISKY
  13. SALVAMI
  14. ANESTESIA

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome