Marco Masini in streaming da Firenze: oltre un’ora di grandi successi (racconto e scaletta)

0

È andato in scena ieri sera dal palcoscenico del bellissimo Teatro della Pergola di Firenze il concerto semi-acustivo in live streaming di Marco Masini.

Puntuale alle ore 21 il cantautore toscano ha fatto simbolicamente il suo ingresso dalla porta principale del teatro vuoto per raggiungere sul palco i suoi musicisti: Massimiliano Agati alla batteria elettronica e alla chitarra acustica, Cesare Chiodo a basso, chitarra acustica e direzione musicale e Lapo Consortini alla chitarra acustica.

Dopo l’apertura affidata a Il confronto, brano portato in gara al Festival di Sanremo dello scorso anno, Masini ha voluto ringraziare chi ha deciso di esserci, anche se a distanza, ovviamente con la speranza di poter torrnare di nuovo a cantare davanti ad un pubblico perchè le storie raccontate nelle canzoni vanno condivise e cantate tutti insieme, sia chi è sul palco che chi è sotto.

Anche per chi scrive è stata la prima volta da spettatore un live in streaming senza pubblico, quindi è stato strano alla fine di ogni brano non sentire scattare l’applauso, e quel silenzio assordante forse pesa ancora di più.
L’abilità di Marco e dei suoi musicisti è stata quella di concatenare il più possibile i brani, riducendo al minimo le pause per far vincere la musica sul silenzio, aiutati anche da alcuni intermezzi parlati accompagnati da riprese degli esterni del teatro e da  fantastiche vedute di Firenze illuminata dalle luci della notte.

L’ora e venti di live, che vedrà parte dei proventi donata alla Fondazione dell’Ospediale Pediatrico Meyer di Firenze,  è stata una carrellata di successi uno dietro l’altro, in un enorme greatest hits, che ha visto alcuni brani riarrangiati completamente per l’occasione: ecco quindi che ad alcune versioni semplicemente “asciugate” dagli strumenti elettrici si sono accostati brani pesantemente rivisitati come Perchè lo fai, in una versione jazz davvero insolita, stesso tipo di arrangiamento toccato anche ad un’altra hit come T’innamorerai.

Il finale, come sempre, è riservato a Vaffanculo, in una versione più “sottovoce” rispetto al classico arrangiamento rock, e Bella stronza, sulle cui note si è chiuso il concerto.

Ovviamente la musica in streaming non potrà mai sostituire un concerto dal vivo, ma in questo momento di stallo è comunque una buona soluzione per poter permettere di lavorare a tutte quelle figure professionali che sono dietro le quinte e fanno sì che i concerti si possano tenere, con la speranza di poter tornare presto sotto un palco a cantare, applaudire, commuoverci, per riempire di nuovo quei silenzi con le nostre emozioni.

Ecco la scaletta del concerto:

1. Il confronto
2. Fino a tutta la vita che c’è
3. L’uomo volante
4. Io ti volevo
5. Cenerentola innamorata
6. Dal buio
7. Malinconoia / Principessa
8. Perché lo fai
9. Ti vorrei
10. Che giorno è
11. Caro babbo
12. Ci vorrebbe il mare
13. Disperato
14. T’innamorerai
15. Vaffanculo
16. Bella stronza

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome