Elio porta in scena il genio di Enzo Jannacci

0

Enzo Jannacci, il poetastro come amava definirsi, è stato il cantautore più eccentrico e personale della storia della canzone italiana, in grado di intrecciare temi e stili apparentemente inconciliabili: allegria e tristezza, tragedia e farsa, gioia e malinconia. E ogni volta il suo sguardo, poetico e bizzarro, è riuscito a spiazzare, a stupire: popolare e anticonformista contemporaneamente.

Jannacci è anche l’artista che meglio di chiunque altro ha saputo raccontare la Milano delle periferie degli anni ‘60 e ‘70, trasfigurandola in una sorta di teatro dell’assurdo realissimo e toccante, dove agiscono miriadi di personaggi picareschi e borderline, ai confini del surreale.
“Roba minima”, diceva Jannacci: barboni, tossici, prostitute coi calzett de seda, ma anche cani coi capelli o telegrafisti dal cuore urgente.

Un Buster Keaton della canzone, nato dalle parti di Lambrate, che verrà rivisitato, reinterpretato e “ricantato” da Elio.

Sul palco, nella coloratissima scenografia disegnata da Giorgio Gallione, troveremo assieme a Elio cinque musicisti, i suoi stravaganti compagni di viaggio, che formeranno un’insolita e bizzarra carovana sonora. A loro toccherà il compito di accompagnare lo scoppiettante confronto tra due saltimbanchi della musica alle prese con un repertorio umano e musicale sconfinato e irripetibile, arricchito da scritti e pensieri di compagni di strada, reali o ideali, di “schizzo” Jannacci. Da Beppe Viola a Cesare Zavattini, da Franco Loi a Michele Serra, da Umberto Eco a Fo o a Gadda.
Uno spettacolo giocoso e profondo perché “chi non ride non è una persona seria”.

Lo spettacolo sarà presentato questa estate in una serie di anteprime estive. Da dicembre sarà in scena a teatro per tutta la prossima stagione.

Ecco le prime date in calendario:

venerdì 18 giugno – Pesaro, Parco Miralfiore
sabato 19 giugno – Fermo, Villa Vitali
sabato 10 luglio – Frascati (RM), Villa Aldobrandini
martedì 13 luglio – Santa Sofia (FC)
mercoledì 14 luglio – Carpi (MO), Concentrico Festival, Piazza Martiri
giovedì 15 luglio – Como, Como Festival
venerdì 16 luglio – Verbania, Teatro Il Maggiore
sabato 17 luglio – Vercelli, Arena Estiva – Antico Ospedale
giovedì 22 luglio – Fasano (BR)
venerdì 23 luglio – Agerola (NA)
lunedì 26 luglio – Mondovì (CN)
martedì 27 luglio – Venaria (TO), Venaria Reale
giovedì 29 luglio – Olbia (SS), Arena Fausto Noce
sabato 31 luglio – Cervia (RA), Ravenna Festival e La Milanesiana, Piazza Garibaldi

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Andrea Giovannetti
Nato a Roma nel 1984, ma vivo a Venezia per lavoro. Musicista e cantante per passione e per diletto, completamente autodidatta, mi rilasso suonando la chitarra e la batteria. Nel tempo libero ascolto tanta musica e cerco di vedere quanti più concerti possibili, perchè sono convinto che la musica dal vivo abbia tutto un altro sapore. Mi piace viaggiare, e per dirla con le parole di Nietzsche (che dice? boh!): "Senza musica la vita sarebbe un errore".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome