Estate ’85

Amore morte e anche di più in un'estate balneare firmata Ozon

0

Estate ’85
di François Ozon
con Félix Lefebvre, Benjamin Voisin, Philippine Velge, Valeria Bruni Tedeschi, Melvil Poupaud

Nell’estate dell’85 il sedicenne Alexis esce in barca a vela sulla costa normanna, arriva un temporale, la barca si rovescia, e quando si teme il peggio ecco che arriva su un’altra barca il diciottenne David: salva Alexis, lo porta a casa sua, lo presenta alla madre, lo ristora, gli dà i suoi vestiti,  lo rivede, gli offre un lavoro, gli spiega le sue teorie sull’amicizia eterna, lo porta in moto al luna park, lo assume nel negozio di famiglia, lo seduce. La felicità? Mica tanto: Alex (non più Alexis dopo l’incontro con David) ha una curiosa mania per i riti mortuari, David ha una sua teoria sull’amore e sulla morte (quello che resta in vita dovrà ballare sulla tomba dell’altro) e tutto il film è raccontato da Alex che ha fatto qualcosa di indicibile, ma che attraverso la scoperta della letteratura, districandosi tra professori che hanno a cuore il suo futuro, giudici, avvocati e assistenti sociali, diventa questo film. Perché tra i due giovani amanti  si inserisce una ragazza inglese in vacanza, David si stufa di Alex, litigano e David che corre in moto contro la sua stessa velocità, muore. E infine sapremo cosa ha fatto di terribile Alex dopo la sua morte. Un’estate d’amore balneare diventa il pretesto per un tenero elenco di perversioni, compresi due intermezzi tragicomici tra indumenti femminili e necrofilia:  il tema di fondo è la navigazione nel melodramma, tra le onde di una canzone evocativa  come  Sailing di Rod Stewart  da sentire con il walkman nel frastuono di una discoteca o nel silenzio di un cimitero… Ozon parte dal libro di Adam Chambers, Danza sulla mia tomba e ripercorre quasi  tutti i temi del suo cinema.

 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Marco Bacci
Ex banca, ex Repubblica, ex Fininvest, ex Max, ha scritto 7 romanzi, collabora alla casa editrice 1000eunanotte, scrive su Amica.it, parla di cinema a Piazza Verdi di Rai Radio3

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome