Iwonderfull, un viaggio sull’America Latina in tre film

Dal 17 giugno 2021 due capolavori di Patricio Guzmán, Nostalgia della luce e La memoria dell’acqua e la prima visione Tempestad di Tatiana Huezo

0
Foto film Nostalgia della luce

I film della settimana sono una riflessione sulle vite perdute per la follia dell’uomo

Iwonderfull è sulle orme di Patricio Guzmán, uno dei più grandi cineasti mondiali, proponendoci due film, Nostalgia della luce (Euro 2.99) e La memoria dell’acqua (Euro 4.99) che celebrano la vita e la memoria. Sono opere considerate di struggente bellezza narrativa e visiva, che solo un grande maestro è in grado di fare. Un canto legato al pianto di chi, a causa della dittatura di Pinochet, ha perso tanto, quanto non tutto.  Il regista è l’autore della trilogia La battalla de Chile di cui fa parte anche La cordigliera dei sogni uscita nelle sale il 10 giugno prossimo. Tempestad (7.99) è invece un documentario della talentuosa regista messicana Tatiana Huezo che racconta la storia di due donne, Mirian, richiusa per molti anni in una prigione gestita da un cartello criminale. Condannata per un crimine mai commesso Mirian è di fatto sequestrata con la famiglia costretta a pagare per il suo mantenimento in prigione. Adela è un clown di professione e di tradizione familiare, in cerca da dieci anni della figlia scomparsa. La donna non ha però mai smesso di indagare, nonostante le minacce continue da parte della polizia e della criminalità organizzata, francamente difficili da distinguere. Tempestad porta all’attenzione del pubblico due storie tra molte di un paese in cui lo stato assente, ha lasciato il passo ad un altro potere. Un ritratto graffiante di un paese, il Messico che come buona parte dell’America latina è sull’orlo del baratro.

 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome