Un docu-film dedicato ad Ezio Bosso: anteprima a Venezia, poi tre giorni al cinema

0
Ezio Bosso
Foto di Guido Harari

Arriva un  docu-film interamente dedicato ad Ezio Bosso, il grande direttore d’orchestra, compositore e pianista italiano scomparso il 14 maggio dello scorso anno all’età di 49 anni.

Il titolo è Ezio Bosso. Le cose che restano: il documentario musicale sarà presentato in anteprima nella sezione Fuori Concorso della prossima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e poi arriverà nella sale italiane, per tre giorni, dal 4 al 6 ottobre. La regia è di Giorgio Verdelli, la produzione di Sudovest Produzioni e Indigo Film con Rai Cinema, la distribuzione di Nexo Digital.

Il film racconta la carriera e l’esistenza di Ezio Bosso, attraverso le sue riflessioni e le sue interviste. La narrazione è contraddistinta da un continuo rimando fra immagine e sonoro, con le parole dell’artista che si alternano alla musica e le testimonianze di amici, famiglia e collaboratori che contribuiscono a tracciare un mosaico accurato della sua figura.

Portatore di un potente messaggio motivazionale nella sua vita e nella sua musica, Ezio Bosso è stato e sarà sempre una fonte d’ispirazione per chiunque vi si avvicini. «Una presenza, non un ricordo», come racconta lo stesso regista del film, Giorgio Verdelli.

Giorgio Verdelli
Giorgio Verdelli

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Marco Pagliettini
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran, iniziata nel 2000 e che prosegue tuttora. Per 15 anni ho collaborato anche con il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 e fino alla sua chiusura ho curato il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome