Addio a Piera Degli Esposti

0
Piera Degli Esposti

Piera Degli Esposti, attrice che nel corso di una carriera lunga oltre cinquanta anni aveva lavorato con i più grandi registi, da Pasolini a Tornatore, da Gunter Grass a Sorrentino, dai Fratelli Taviani a Lina Wertmuller, è morta oggi all’età di 83 anni. La notizia della scomparsa è stata data all’Adnkronos dalla famiglia. Soffriva da tempo di complicazioni polmonari e dal primo giugno era ricoverata all’ospedale Santo Spirito di Roma.

È sempre stata un’attrice dotata di forte personalità e di una profonda sensibilità: Eduardo De Filippo la definì “o verbo nuovo”. Infatti oltre che con la voce, sapeva “parlare” con il corpo, ed è sempre stato una persona anticonformista e spregiudicata.
Piera Degli Esposti ha scritto un capitolo importante della storia del teatro e del cinema del nostro Paese, formandosi “con le donne”, come amava ripetere, e mai con le accademie. Buffo notare che esordì indossando i panni di un uomo. È il 1965 e Antonio Calenda la sceglie per entrare nel “Teatro dei 101”, fucina dell’avanguardia teatrale romana, insieme a Gigi Proietti e Virginio Gazzolo. Da allora non si è più fermata, dividendosi equamente tra la scena e il set, con una sete inesauribile per sfide ogni volta più complesse. Apparirà in una cinquantina di film, una ventina di sceneggiati, sarà protagonista a teatro per 50 anni buoni e ovunque porterà una freschezza, un sorriso, una professionalità assolutamente unici.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Redazione
Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome