È morta Nicoletta Orsomando, volto storico della televisione italiana

2
Nicoletta Orsomando

Per quarant’anni, con i suoi annunci, ha tenuto compagnia a milioni di italiani, entrando nelle loro case sempre con garbo e discrezione.. Nicoletta Orsomando, morta oggi all’età di 92 anni in ospedale a Roma dopo una breve malattia, è stata un volto simbolo della televisione italiana di un tempo, una televisione gentile, distante anni luce da quella di oggi.

La Orsomando il primo annuncio lo aveva fatto addirittura nel 1953, quando le trasmissioni della Rai erano ancora sperimentali. L’anno dopo, quando finalmente la tv italiana diventava realtà, lei c’era, ed in Rai sarebbe rimasta fino al 1993, per poi ritararsi in pensione, pur continuando a comparire di tanto in tanto sul piccolo schermo.

In carriera, oltre ad aver recitato in tre film, ha condotto molti programmi, compreso il Festival di Sanremo del 1957, ma per tutti rimarrà per sempre la “signorina buonasera” per antonomasia.

Nicoletta Orsomando era nata a Casapulla, in provincia di Caserta, l’11 gennaio 1929. Il suo funerale sarà celebrato lunedì prossimo alle 10.15 a Roma, nella chiesa di Santa Maria in Trastevere.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Marco Pagliettini
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran, iniziata nel 2000 e che prosegue tuttora. Per 15 anni ho collaborato anche con il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 e fino alla sua chiusura ho curato il blog Atuttovasco.

2 COMMENTI

  1. Salve solo per dirvi che il comune dove é nata la Orsomanni é Casapulla (che si significa casa di Apollo, appuntato due elle, in quanto la tradizione ci dice che ivi vi era un tempio dedicato al dio greco) e non Casapula.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome