Viaggio in… Danimarca- I film di un grande paese

Dal 2 settembre 2021 alla Cineteca Milano Meet un focus sulla cinematografia e cultura della nazione scandinava con pellicole recenti inedite e documentari

0
Foto film Sons of Denmark

In programma anche un omaggio a Carl Theodor Dreyer

Il cinema danese negli ultimi decenni si è ritagliato un ruolo di rilievo nel panorama cinematografico mondiale con la fondazione del movimento Dogma 95 caratterizzato dalla mancanza di effetti speciali e dall’uso della camera a mano.  Il Viaggio in Danimarca proposto dalla Cineteca Milano prevede alcuni classici dei nuovi maestri anticonformisti quali Lars von Trier, Thomas Vinterberg e Nicolas Winding Refn nonché dell’esordiente Mads Mikkelsen. Due i film in esclusiva per l’Italia, Sons of Denmark di Ulaa Salim, un thriller girato sulle orme di Martin Scorsese e Jacques Audiard e A Perfectly Normal Family di Malou Reymann, una commedia sulla vera storia di un padre che ha deciso di cambiare sesso, tema molto scabroso anche in un paese aperto come la Danimarca. Nella sezione documentari si vedrà Big Time dedicato a Bjarke Ingels, lo Steve Jobs dell’architettura che sta trasformando New York e Christiana: 40 years of ocupation, la storia della comunità di Christiana che sta per essere legittimata dal governo. Ancora in programma Flotel Europa dedicato all’hotel galleggiante per profughi di Copenhagen e Denmark, commedia agro dolce che la racconta la vicenda di un gallese sfortunato deciso a darsi arrestare e finire in una prigione dove i letti e l’acqua sono caldi. Del Maestro Carl Theodor Dreyer sono in cartellone i suoi capolavori Dies Irae, 1945; Ordet, 1954-55, Gertrud, 1964.

 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome