Carmen Consoli torna con nostalgia e bellezza

0

Basterebbe leggere le parole di Una domenica al mare per riconoscere la penna di Carmen Consoli. La cantautrice siciliana torna con questo nuovo brano che anticipa l’uscita dell’album di inediti Volevo fare la rockstar, prevista per il prossimo 24 settembre, e riesce ad incantare con la sua sensibilità nel descrivere la vita e i sentimenti, con il suo timbro unico e un arrangiamento etereo fuori dal tempo.

Da sempre fuori dagli schemi, Carmen descrive l’incertezza di questo momento storico attraverso la nostalgia dei ricordi che l’estate fa riaffiorare. Cogliere e vivere pienamente ogni istante con il cuore, suggerisce Carmen, è il fulcro di un ‘esistenza che spesso non offre certezze.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Carmen canta delle parole che riportano all’essenza in un periodo in cui violenza e odio sembrano prevalere, mentre “Se almeno ci provassimo ad ascoltare col cuore / riaccenderemmo i lumi della ragione / Se almeno ci provassimo ad ascoltare col cuore / saremmo un po’ più liberi di scegliere e amare / La vita è un giorno da ricordare /… La vita è una domenica al mare”.

Moderna e lirica allo stesso tempo, archi e chitarra elettrica si fondono in perfetta armonia tra atmosfere più classiche e momenti più elettronici che fanno parte da sempre del repertorio della cantautrice. Le immagini poetiche del brano vanno a confrontarsi e scontrarsi con l’incapacità umana di amare il mondo che ci circonda e non a caso Carmen cita direttamente gli incendi che hanno devastato la Sicilia in questi mesi.

Semplicità, nostalgia, voglia di futuro, dolcezza e bellezza e la distruzione della bellezza stessa  emergono da questo brano capace di emozionare con una scrittura senza tempo. In un momento in cui le radio sembrano prediligere i famosi singoli “one shot” da un’estate e via, Carmen torna con ciò che lei sa fare meglio, ovvero cantare se stessa, la vita, il calore della sua Sicilia che emerge tra le righe in ogni sua canzone con una coerenza rara. E chi ascolta non può che assaporarne tutta la bellezza, come una pausa dal mondo che corre intorno e che per qualche istante si ferma per godere ogni attimo.

Testo Una domenica al mare

L’estate è arrivata in fretta andiamo dentro è un po’ più fresco
quanti turisti con passo marziale avanzano sotto al sole
dimmi che non sogno e son desta
questa terra pigra all’improvviso trema
l’estate è arrivata in fretta dobbiamo sperare che taglino l’erba
nei mesi caldi le fiamme quasi attraversano le autostrade
dimmi che non sogno e son desta
è l’odore di mio padre son certa

Se solo ci fermassimo a respirare col cuore

daremmo un po’ di ossigeno a pensieri e parole
se almeno ci provassimo a respirare col cuore
vedremmo foreste riemergere da ceneri urbane
la vita è una domenica al mare

L’estate è arrivata in fretta anziani rimpiangono la primavera
amori nati in tempo di guerra e sguardi rubati durante la messa
dimmi che non sogno e son desta
che è la mano di mio figlio che mi afferra

Se solo ci fermassimo ad ascoltare col cuore
riaccenderemmo i sogni e i lumi della ragione
de almeno ci provassimo ad ascoltare col cuore
saremmo un po’ più liberi di scegliere e amare
la vita è un giorno da ricordare

Se solo ci fermassimo a respirare col cuore
daremmo un po’ di ossigeno a pensieri e parole
se solo ci provassimo a respirare col cuore

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome