No Time to Die

Venticinquesimo Bond, quinto ed ultimo di Craig, cambio di paradigma

0

No Time to Die
di Cary Joji Fukunaga
con Daniel Craig, Léa Seydoux, Rami Malek Ralph Fiennes, Naomie Harris, Ben Whishaw, Rory Kinnear

Premessa: quand’era bambina la dottoressa Swann (Seydoux), che da Spectre sta con 007, ha sparato al cattivo di turno (Malek) che coperto da una maschera da teatro kabuki voleva vendicarsi del suo papà killer (mister White). Inizio, solita sigla (ma non scende il sangue sulla canna rigata dopo che la silhouette di Bond cammina e spara…): 007 e fidanzata a Matera a visitare la tomba di Vesper (morta alla fine di Casino Royale): attentato, gimcana, sparatoria, effetti speciali e crisi famigliare. Si lasciano. Situazione: 007 si è pensionato dai tempi di Spectre, la Spectre ritorna, c’è in giro una ragazzona nera con licenza di uccidere che ha il numero 007, Blofeld (Spectre) dalla galera dirige ancora con un occhio elettronico,  apparizione di una nuova arma selettiva legata al DNA che può cambiare anche i destini della  franchise.
Anche James Bond in persona prima del film ci ha pregato di non rivelare le sorprese. Non lo facciamo. Notiamo però che, a parte il richiamo dalla pensione, il cambio di fronte (così Bond incontra Felix Leiter della Cia), le botte, gli inseguimenti con la vecchia Aston Martin DB5 e molte parti che citano  altri film di 007 in ambientazioni e  musica (Louis Armstrong, We Have all the Time of the World, da A 007: Al servizio segreto di sua maestà, tanto per ricordare che  Bond si è sposato ed è rimasto vedovo in un giorno),  No Time to Die è un titolo che apre a tutte le ambiguità e sembra un sequel di Spectre costruito in provetta con il materiale genetico dei 5 film di 007 di Craig: però, se uno si ferma a pensarci, scopre che è l’esito di un unico film in cinque parti che va da Casino Royal No Time to Die: Bond, la sua lotta con la Spectre, il suo bisogno d’amore. Il dibattito sul prossimo Bond dopo Craig (bianco? nero? uomo? donna? x?) è marketing per cambiare il paradigma e preparare la successione.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Marco Bacci
Ex banca, ex Repubblica, ex Fininvest, ex Max, ha scritto 7 romanzi, collabora alla casa editrice 1000eunanotte, scrive su Amica.it, parla di cinema a Piazza Verdi di Rai Radio3

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome