Nika Paris (X Factor): «Quando sto sul palco mi sento una piccola popstar»

0
nika paris x factor

Si intitola Tranquille (Mon Coeur) il singolo della giovanissima Nika Paris, la piccola “pop star”, come la definiscono i giudici di questa edizione di X Factor.

Il brano, prodotto da Taketo Gohara e contenuto nell’album X Factor Mixtape Vol. 2, è un inno alla leggerezza dopo un periodo che ha messo a dura prova la felicità, la spensieratezza di ognuno di noi.

Questo invito trova nelle sonorità pop e nel ritornello hyper catchy la sua miglior espressività, e il dolore abbraccia un futuro migliore.

Durante il primo live di giovedì 28 ottobre, Nika non si limita solo a cantare, ma esegue con disinvoltura la coreografia insieme al corpo di ballo, trasmettendo naturalezza e “l’incoscienza” che Mika ha sottolineato nel suo commento all’esibizione:

“Tu porti questo aspetto internazionale, però non è forzato perché sei incosciente, deliziosamente incosciente. Cerchiamo di preservare questa cosa qua: hai la capacità di essere internazionale senza voler essere internazionale…Grazie della fiducia, non preoccuparti dei lupi perché li ammazzerò io per te”.

Ecco le opinioni degli altri giudizi.

Hell Raton: “Mi sono immaginato tanto a come sarebbe stato il tuo mondo in un inedito e sono molto contento, perché hai confermato le mie aspettative. Sei nel posto giusto, sei nata per il palcoscenico, sei moda, sei una piccola pop star, hai le movenze giuste…hai quel tocco di internazionalità che serviva in questo momento. Sono molto soddisfatto”.

Manuel Agnelli: “Anche per me, sei con il giudice giusto ( con Mika, ndr), è la collocazione giusta. È vero. È più internazionale, televisivo. Sono sicuro che hai una grinta pazzesca… Ci sono tanti lupi, qua, che cercheranno di morderti, ma sono sicuro che gli farai fare la fine del lupo di Cappuccetto Rosso”.

Emma: “È straordinario vedere una ragazza così giovane che ha un controllo così forte sul palco cantando, ballando…hai utilizzato proprio la faccia con tutte le espressioni. Sei una piccola pop star”.

Nika Paris, l’intervista

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Nika Paris: biografia

Nikol Palascheva, in arte Nika Paris, ha sedici anni ma uno stile senza pari: eleganza, intraprendenza e una personalità molto forte la contraddistinguono. Arriva dalla Bulgaria con il desiderio di diventare una cantante: vive a Milano da pochi mesi e per lei l’Italia è il posto perfetto per scrivere musica. Ha da sempre desiderato partecipare a X Factor, e ora, arrivando ai Live nel Roster di Mika, realizza il suo più grande sogno. Alle Audizioni aveva conquistato i giudici con una cover di “Je veux” di ZAZ, e il suo timbro di voce ha stupito immediatamente tutti, specialmente Mika. Nika Paris conferma le aspettative del suo giudice anche ai Bootcamp, cantando una cover di “Flou” di Angèle. Anche negli Home Visit Nika trionfa con una cover de “La chanson de Prevert” di Serge Gainsbourg, ottenendo il biglietto per i Live nel Roster di Mika.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Classe 93, anno in cui David Bowie pubblica Black Tie White Nois. Campana di nascita, adottata dalla toscana Cortona (sì, la stessa di Jovanotti), da qualche anno vivo a Milano, di cui mi sono innamorata il 29 giugno del 2013. Perché ricordo la data? Perché a San Siro c’erano i Bon Jovi a infiammare il palco, ed io ero lì a sognare di intervistare la band. Ed eccomi qui: giornalista e studente di musicologia, il mio mantra è Long Live Rock, ma guai a chi disprezza i cantautori….e Beethoven (non il cane).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome