Festival delle Idee: oltre 6.000 presenze live, 1 milione di contatti social e un evento speciale

0

Si è tenuta questa mattina nella sua cornice abituale, ovvero l’Auditorium del Museo M9 di Mestre, la conferenza stampa di chiusura della terza edizione del Festival delle Idee.

I numeri continuano ad essere in crescita rispetto alle passate edizioni e, nonostante il Covid e la capienza limitata al 50%, raddoppiano quelli fatti segnare l’anno scorso: sono infatti 6.300 le presenze (e sarebbero potute essere oltre 10.000, viste le folte liste d’attesa), mentre oltre 1 milione di visualizzazioni e quasi 900mila utenti sono stati raggiunti attraverso i social network.

Ecco un po’ di numeri nel dettaglio:
3.100 presenze agli eventi in M9, 3.200 per gli incontri nelle altre location;
90% di eventi soldout
60mila visualizzazioni di video e dirette streaming, di cui 9500 per Andrew Faber e più di 7000 per Umberto Galimberti;
50mila persone che hanno interagito sui social del Festival;
800mila utenti unici raggiunti dai contenuti;
– Oltre 100mila account Instagram raggiunti con 230mila visualizzazioni dei contenuti;
70mila visualizzazioni del sito www.festivalidee.it
Lunghe code ai botteghini e riscontro positivo per il fee d’ingresso ad alcuni eventi;
– Pubblico proveniente da tutto il Veneto, con molti giovani e un’età media di 35 anni.

Un Festival che cresce, dà respiro culturale alla città e fa da polo di aggregazione: 30 eventi, tutti in presenza, dal 30 settembre al 23 ottobre, con musicisti, scrittori e filosofi, psicoanalisti, astronauti, artisti, scienziati e divulgatori, ognuno a portare il suo punto di vista sul tema del Festival Chi siamo, chi saremo e a mettersi in discussione. Dall’apertura con Simone Cristicchi alla conclusione con Alice in doppia data al Teatro Malibran per un omaggio in musica a Franco Battiato.

E per celebrare il successo del Festival arriva uno speciale appuntamento con lo scrittore internazionale Patrick McGrath: Il Festival dell Idee e Incroci di civiltà danno vita a Incroci di idee, una collaborazione che conclude la terza edizione nel segno di una nuova sinergia.

Venerdì 12 novembre (ore 18.30) alle Sale Apollinee del Teatro La Fenice di Venezia, McGrath, autore di best seller come Follia e Spider, sarà ospite in collegamento video, intervistato dal giornalista Riccardo Petito.

Patrick McGrath è nato in Inghilterra nel 1950 e vive tra New York e Londra. È autore di numerosi romanzi, tra cui Follia (1998), Martha Peake (2001), Spider (2002, nuova edizione La nave di Teseo 2020), da cui è stato tratto il film di David Cronenberg, Port Mungo (2004), Trauma (2007, nuova edizione La nave di Teseo 2019), L’estranea (2013). Presso La nave di Teseo ha pubblicato La guardarobiera (2017) e la raccolta Racconti di follia (2020).

L’evento sarà trasmesso anche in diretta streaming sulla pagina Facebook del Festival (www.facebook.com/festivalidee).
Ingresso libero con prenotazione obbligatoria sul sito www.festivalidee.it

Ma si guarda già anche al futuro, alla quarta edizioneche, si sperà, potrà celebrarsi senza più restrizioni di sorta. Verrà nuovamente programmata tra settembre e ottobre 2022, sarà ancora più diffusa nel territorio, con alcuni eventi di avvicinamento nei mesi precedenti.
Visto il gradimento della formula, la maggior parte degli appuntamenti sarà con ingresso a pagamento.

Ideato da Marilisa Capuano per associazione Futuro delle Idee, il Festival dialoga con le istituzioni e le maggiori realtà del territorio: Regione del Veneto, che ha creduto nel progetto inserendolo tra i Grandi Eventi; Comune di Venezia; Polo Museale M9. Stringe nuove partnership: con Ulss3 Serenissima, con cui costruire l’anima scientifica del Festival nelle prossime edizioni; con Circuito Teatrale Regionale Arteven, Fondazione Teatro La Fenice, Teatro Toniolo. Collabora con altri eventi culturali come Treviso Giallo e Incroci di Civiltà.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Nato a Roma nel 1984, ma vivo a Venezia per lavoro. Musicista e cantante per passione e per diletto, completamente autodidatta, mi rilasso suonando la chitarra e la batteria. Nel tempo libero ascolto tanta musica e cerco di vedere quanti più concerti possibili, perchè sono convinto che la musica dal vivo abbia tutto un altro sapore. Mi piace viaggiare, e per dirla con le parole di Nietzsche (che dice? boh!): "Senza musica la vita sarebbe un errore".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome