Elisa torna con “Seta”, un inno alla forza femminile

0

Profonda, delicata e forte come un “filo di rame che diventa seta “. Questa è l’anima di Elisa, che torna con un brano, Seta, che probabilmente da lei non ti aspetti. O forse sì.

Un sound quasi dance fa da sfondo a un testo tutt’ altro che leggero e banale, che abbinato al video, diretto da Attilio Cusani e dalla stessa Elisa, è un inno alla forza femminile.

“Il video di Seta è una storia che ho scritto di mio pugno, ha un messaggio forte che mi sta a cuore. Riguarda la forza femminile.” – ha scritto Elisa sui suoi social per descrivere questo lavoro, creato in collaborazione con Davide Petrella e Dardust, “re Mida” della discografia che sanno sempre dare il loro tocco moderno.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

La storia scritta da Elisa, che per tutto il video canta guardando dritta in camera con sguardo fiero, è quella di una donna che non si piega alla violenza bruta, che reagisce passando da vittima a padrona di se stessa, con dei super poteri che non sono altro che le sue fragilità trasformate in forza.

Il fatto che un video del genere esca il giorno prima della Giornata contro la violenza sulle donne colpisce,  e ancor di più commuove pensando alle troppe vittime di violenza che hanno perso la vita proprio in questi giorni.

Elisa riesce a raccontare cio che le sta a cuore in modo non scontato, attraverso la sua voce splendida ma ancora più solida e decisa del solito, e torna con un brano per niente banale, fresco e trascinante che dividerà i fan più “integralisti “, ma che dimostra ancora una volta l’estrema sensibilità e creatività di Elisa. Il riuscire a non ripetersi restando fedeli a se stessi non è semplice, ma Elisa ci riesce scegliendo con cura come e cosa raccontare, evolvendosi ogni volta come donna ed artista.

Elisa resta tra le artiste più poliedriche e internazionali del nostro panorama musicale, e non solo perché canta e scrive in inglese come fosse madrelingua, ma per l’approccio sempre nuovo che, piaccia o meno, sa stupire. C’è una profonda differenza tra farsi condizionare dalle mode del momento oppure usare il proprio talento per esplorare nuovi territori facendolo a proprio modo.  Questo è ciò che rende Artisti, ed Elisa senza dubbio lo è.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Nata in Calabria, classe '86. Un diploma di Liceo Scientifico che però mi ha portato ad una laurea in Lingue e Letterature straniere. La musica e la letteratura sono sempre state la colonna portante della mia vita in ogni loro sfumatura. Sognatrice ostinata ma realista al punto giusto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome