Dune – La saga alla Cineteca Milano Meet

Dal 4 al 7 dicembre 2021 in via Vittorio Veneto, 2, un ciclo dedicato agli adattamenti cinematografici più famosi di Dune: quello di Jodorowsky, di Lynch e di Villeneuve

0
Dune

Dal noto romanzo di Frank Herbert

Pubblicato nel 1965, Dune di Frank Herbert vince il premio Nebula e il premio Hugo, i massimi riconoscimenti attribuiti alla narrativa scientifica. L’affascinante epopea fantascientifica, oltre ad aver influenzato numerosissime opere, ha ispirato diversi adattamenti tra cinema, televisione, musica e videogiochi. Del 2013 è Jodorowsky’s Dune di Frank Pavich, il documentario acclamato dalla critica, che immortala il grandioso progetto di Jodorowsky su Dune, mai compiuto. Le musiche avrebbero dovuto essere dei Pink Floyd, con un cast stellare composto da Mike Jagger, Orson Welles, Gloria Swanson e Salvador Dalì nei panni dell’imperatore. Il progetto però troppo oneroso non viene portato a termine. L’autore del romanzo concede al regista di realizzare uno storyboard imponente per un totale di 14 ore di girato. Nel 1976, nonostante i milioni già spesi per la preparazione, tutto è accantonato. Nel 1984 ci prova David Lynch, con la produzione di Dino De Laurentiis, ma la pellicola, anche a causa di notevoli tagli apportati, non ottiene successo, ma con il passare degli anni diventa un cult movie, ispiratore di una linea di giocattoli, di numerosi adattamenti videoludici e di una serie a fumetti firmata Marvel. Infine fuori concorso alla 78.  Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia, viene presentato un nuovo adattamento di Denis Villeneuve, interpretato da Timothée Chalamet, Rebecca Ferguson e Oscar Isaac, che conquista un grande risultato al box office.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome