Jesse The Faccio: «Mi sono sbloccato confrontandomi con gli altri

0
jesse the faccio le cose che ho
Foto di Riccardo Michelazzo

Le cose che ho. Un’affermazione che, anche per un millesimo di secondo, ferma i nostri pensieri e dà spazio a riflessioni e bilanci, soprattutto emotivi, i più difficili. Ed è proprio di questi che Jesse The Faccio, cantautore padovano, affronta nei brani del suo nuovo Ep, intitolato, appunto, Le cose che ho.

Si tratta del terzo progetto artistico, nato in circostanze diverse, nuove, professionalmente e non, in altre parole durante il lockdown: momento in cui le mura di casa oscillavano tra claustrofobica prigione e luogo di salvezza e protezione. La casa cambiava volto a seconda della gestione della propria emotività.

Per raccontare questo assurdo periodo, gli artisti hanno scelto il modo a loro più esaustivo: qualcuno ha composto una singola canzone, alcuni un intero album di 12 brani e chi, in una perfetta sintesi, un Ep di sole quattro canzoni, come Jesse The Faccio.

Jesse The Faccio, l’intervista

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Jesse The Faccio: biografia

Jesse the Faccio è un cantautore italiano, nato e cresciuto a Padova. La sua città non ha però avuto un ruolo chiave nella sua scrittura e composizione: Jesse, per quanto riguarda la matrice musicale e strumentale, guarda molto più all’estero, agli Stati Uniti.

I testi invece sono un semplice ma intrecciato gioco di immagini che spesso rievocano situazioni dove l’amore, le relazioni e più in generale le persone risultano al centro. Qui forse la provincialità dell’ambiente che lo circonda viene messa più in mostra.

Considerando la sua naturale passione per la lingua italiana, il progetto risulta come un mix tra tipiche sonorità lo-fi rock d’oltreoceano e il più classico del cantautorato italiano.

Dopo il disco di esordio “I Soldi per New York” (2018), il successivo “VERDE” (2020) e tre anni non stop tra uscite discografiche e live che hanno portato Jesse e la sua band su e giù per tutta Italia, il 26 novembre 2021 arriverà il terzo lavoro del cantautore, “Le cose che ho”: un EP di quattro brani scritti alla fine del 2020 e in uscita per Dischi Sotterranei.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Classe 93, anno in cui David Bowie pubblica Black Tie White Nois. Campana di nascita, adottata dalla toscana Cortona (sì, la stessa di Jovanotti), da qualche anno vivo a Milano, di cui mi sono innamorata il 29 giugno del 2013. Perché ricordo la data? Perché a San Siro c’erano i Bon Jovi a infiammare il palco, ed io ero lì a sognare di intervistare la band. Ed eccomi qui: giornalista e studente di musicologia, il mio mantra è Long Live Rock, ma guai a chi disprezza i cantautori….e Beethoven (non il cane).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome