Biba Dj, il sound di Circo Nero Italia

0
Biba Dj

Abbiamo incontrato Biba Dj, uno dei professionisti del sound che meglio rappresentano il sound di Circo Nero Italia, uno dei party di riferimento in Italia e non solo. “In questo periodo sto portando a termine alcuni progetti iniziati e mai finiti”, racconta Biba Dj. “Avrei dovuto già uscire con un paio di singoli ma la ‘ripartenza’ dei club mi ha completamente portato via tempo e quel poco di inspirazione che serve per arrivare al termine dei progetti”.

A che tipo di musica stai lavorando?

Mi piacerebbe preparare per la prossima estate un paio di singoli in chiave rigorosamente house,, visto anche il discreto successo di ‘Better Than You” che ho prodotto con Vanessa Elly ed è stata pubblicata da Strakton Records. Continuo incessantemente a divertirmi preparando ogni weekend mie versioni dei singoli più ascoltati del momento. In queste settimane mi sono dilettato a realizzare dei bei bootleg di Adele (‘Easy on me’) e di Blanco (‘Blu celeste’).

Che periodo stai vivendo, artisticamente e non? 

 Il 2021 doveva essere l’anno della rinascita e di conseguenza lasciarci la pandemia alle spalle, con tutti i suoi problemi. Per me la prima parte dell’anno è stata molto difficoltosa. Nel mese di luglio ho contratto il Covid ho dovuto  annullare tutto il calendario di agosto (uno stop di 28 giorni). Il mio ritorno alla “normalità” si è concretizzato a partire da ottobre. Quindi mi aspetto un 2022 decisamente migliore!

Come racconteresti il tuo legame con Circo Nero Italia? 

Ho iniziato a collaborare con il collettivo guidato da Duccio Cantini proprio in questo anno sciagurato, quindi tutto il male alla fine non viene per nuocere, anzi! Seguivo da sempre il Circo ma solo in questi anni ho avuto la possibilità di poter esser al loro fianco, ai loro party. Inutile soffermarsi sulla professionalità e sull’energia che tutti i ragazzi riescono a convogliare in una serata. E’ qualcosa di incredibile. Solo chi partecipa ad un evento.

Che sound ha questa ripartenza?

Mi sembra che stiano rinascendo un po’ tutto il movimento e la scena house, a discapito di quello che era il genere di riferimento degli ultimi 10-15 anni, ovvero reggeaton e tutto il movimento latino. Chi fa il dj come me deve saper cogliere questo momento storico, per proporre qualcosa di nuovo e accattivante. La pandemia ci lascia delle opportunità, sta a noi coglierle e approfittarne. E’ un po’ come battere un calcio di rigore in una finale di Coppa!

Come vedi la situazione dei locali?

In un primo momento (estate 21), i locali hanno scelto la strada più facile, quella del solito cliché pre-pandemia, ma è durata poco, per fortuna. Oggi sto notando che la maggioranza di essi investe e prova a proporre qualcosa di nuovo. Certo, l’ingresso riservato ai soli possessori del tavolo, il controllo tramite il green pass (…) hanno contribuito a cambiare la situazione. E così adesso chi partecipa ad una festa in disco è più consapevole. In poche parole, è stata fatta “pulizia” e ne avevamo un po’ tutti bisogno: adesso chi entra in un club ha davvero voglia di far serata, ballare e divertirsi. Il cliente che arriva per vie traverse non c’è più e personalmente credo sia solo un bene.

Ci segnali qualche giovane dj che ti piace?

A febbraio 2021 spengo 52 candeline e proprio qualche giorno fa sul mio Instagram trattavo questo argomento. Ho infatti sempre cercato di passare le mie esperienze, quel poco che ho imparato, ai più giovani… E tra i più promettenti della scena fiorentina credo ci siano Niccolò Gori (NikLo) e Jacopo Noferi (Nofex). Considero invece David Morales il mio maestro, mentre adoro per l’atmosfera che sanno creare gli Artbat. 

Dove possiamo ascoltare live la tua musica? 

Oltre a collaborare con Circo Nero Italia, continuano le mie due residenze: il venerdì sono al Naif di Prato, il sabato al Colle Bereto, a Firenze.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Giornalista & comunicatore (o viceversa), Lorenzo Tiezzi sta online più o meno tutto il giorno. Il sito della sua agenzia è www.lorenzotiezzi.it, il suo clubbing blog AllaDiscoteca.com. All'attività di comunicatore affianca quella di giornalista freelance. Scrive di tendenze, musica, nightlife, ovvero, riassumendo all’osso, di amenità. Fiorentino, classe ‘72, si è laureato in Dams Musica nel 1996. Prima di dedicarsi a giornalismo e comunicazione ha lavorato in tv come coautore e curatore (Tmc2, Mtv) e in teatro come direttore di palco. Appassionato di arte, vino e sport, nel novembre 2013 ha corso la sua prima maratona e punta tutto su un tempo improbabile (3h e 30’’).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome