House of Gucci

L'opera buffa della dinastia Gucci

0

House of Gucci
di Ridley Scott
con Lady GaGa, Adam Driver,  Jeremy Irons, Jared Leto, Al Pacino

Il 27 marzo 1995 due delinquenti contattati da una chiromante uccisero a Milano Maurizio Gucci, della dinastia omonima di artigiani del cuoio divenuti giganti della moda. I killer erano stati assoldati per 600 milioni dalla moglie Patrizia Reggiani, furibonda, ci dice il film, perché estromessa dagli affari e dalla vita coniugale. Il Gucci a sua volta era già stato silurato dall’azienda finita in mano a un gruppo mediorientale.
Il film narra di come Patrizia (Lady Gaga) conobbe Maurizio (Adam Driver) e si infilò nella dinastia costituita dal padre di lui ex attore dai gusti raffinati (Jeremy Irons), dallo zio cafonissimo boss di Gucci a New York (Al Pacino) e dal figlio di lui, bizzarro privo di gusto  (Jared Leto: reso irriconoscibile dal trucco come tutti gli attori belli quando vogliono essere presi sul serio). È una storia di amori, congiure, trappole, tradimenti, pacchetti azionari e gusto imperdonabile (abbinare i colori pastello al marrone). E voi direte: è Ridley Scott, cos’ha di differente dai mix di sangue & potere di Il gladiatore e Le crociate? Forse il fatto che stavolta il mix è stato trattato (anche nell’accompagnamento musicale) come un’opera buffa e farcito, nella versione originale, da una parlata italiana che suona tra il demenziale e il broccolino dei film di mafia minori. Il resto è oggettivamente quasi tre ore di cronaca nera che a tratti suona gratuita: il Capitale (il marchio Gucci per intenderci, il motivo per cui la gente si truffa e si scanna) sembrerebbe ridursi a un mocassino con una soletta d’oro per pochi eletti dai gusti discutibili.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome