I Maneskin sono terzi nella Top 10 delle parolacce 2021 

0
parolacce 2021

Il linguista Vito Tartamella, che gestisce il sito parolacce.org, ogni anno compila una Top 10 degli insulti più emblematici. Ebbene, per il 2021 ha messo al primo posto il nome di un’associazione, “Basta Merda In Mare”, associazione che esiste da vent’anni e che si batte contro ogni forma di inquinamento dei nostri mari: è riuscita a mobilitare le istituzioni per dotare di depuratori la Riviera Romagnola con un investimento di 154 milioni di euro. Insomma, il nome che hanno scelto di darsi non sarà il massimo della finezza, ma efficace lo è senz’altro.

Al secondo posto, Tartamella ha messo “Let’s Go Brandon”, slogan usato dai fan di Donald Trump per insultare il nuovo presidente Joe Biden. Tutto nasce da un equivoco: durante una diretta televisiva della Nbc Sports, il pubblico si mise a urlare “Fuck Joe Biden”. La giornalista “tradusse” quel coro volgare con un più innocuo “Let’s Go Brandon”, e da allora questa frase è diventata virale sui social ed è stata adottata dai sostenitori di Donald Trump come equivalente in codice di “Fuck Joe Biden”.

Al terzo posto, ci sono i Maneskin per due sfrofe di Zitti e buoni, la canzone con cui hanno vinto prima Sanremo e poi l’Eurovision Song Contest: “La gente non sa di che cazzo parla…. Vi conviene toccarvi i coglioni”.

Come noto, per partecipare all’Eurovision, sono stati costretti ad ammorbidire il testo, pena la squalifica. Così la parolaccia “cazzo” è diventata un innocente “cosa”; mentre l’altra strofa è diventata “Vi conviene non fare più errori”. All’epoca dei fatti, qualcuno parlò di censura, ma Damiano smorzò ogni polemica dicendo: «Siamo ribelli, mica scemi».

Per leggere l’intera Top 10, clicca qui.

parolacce 2021

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome