Addio a Camillo Milli: la Longobarda perde il “presidente Borlotti”, il cinema un grande caratterista

0
Lino Banfi e Camillo Milli

Camillo Milli, morto oggi a Genova all’età di 92 anni, è stato uno dei caratteristi più brillanti del cinema italiano.

Nato a Milano il 1° agosto 1929 (all’anagrafe si chiamava Camillo Migliori), esordì sul grande schermo nel 1955. Il film era Ragazze d’oggi di Luigi Zampa. In carriera è apparso in quasi trenta film, lavorando al servizio di grandi registi come Citto Maselli, Francesco Rosi, Luigi Magni e Mario Monicelli.

Fantozzi contro tutti (era Piermatteo Barambani) gli ha dato la popolarità, ma il ruolo per il quale verrà ricordato è probabilmente quello del presidente Borlotti, patron della Longobarda, la squadra di Lino Banfi (alias Oronzo Canà) ne L’allenatore nel pallone, film di culto che più di culto non si può. L’ultima sua apparizione al cinema è stata nel 2015 in Si accettano miracoli di Alessandro Siani.

Nella prima parte della sua carriera Camillo Milli fu molto attivo anche a teatro, mentre in età matura si dedicò molto alla televisione, partecipando a serie di grande successo come Don Tonino, CentoVetrine e Un medico in famiglia.

Si è spento una clinica di Genova, città nella quale si era trasferito nel 1951, vinto dal Covid-19. Pochi giorni fa era morta anche la moglie.

Il ricordo del sindaco di Genova Marco Bucci:

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran, iniziata nel 2000 e che prosegue tuttora. Per 15 anni ho collaborato anche con il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 e fino alla sua chiusura ho curato il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome